eventi del giorno, Evviva le donne imperfette!, I miei affetti più cari., I sentimenti immensi., Il desiderio del giorno!

Serena e felice.

Dopo un concerto privato eseguito dal Maestro Paolo Gandolfi, dopo una giornata molto intensa e felice, vado incontro al sonno serena e molto felice. Non succedeva da molto tempo.

( mia figlia e mia sorella)

La musica ha un potere enorme: apre il cuore, unisce ciò che era diviso, parla un linguaggio uguale x tutti, muove montagne e scalfisce anche le pietre. E poi, i piccoli/grandi miracoli a volte succedono.

Annunci
I ripescati.

Si riparte.

…per la solita, antica, reiterata, mai tradita vacanza a Cervarezza. Ora hanno unito 4 Paesi e comuni e si chiama “VENTASSO”. Come il famoso monte del ns. Appennino Reggiano. Rimanendo via da casa più di un mese, ho dovuto preparare molte più valigie, non solo x abbigliamento, scarpe, bigiotteria e cosmetici11 come sono solita portare quando vado al mare. Andando in una casa, sebbene arredata e con parecchi comfort, non riesco a non portare con me diversi strumenti

eventi del giorno, I viaggi di Fabiana.

Al limite.

Mi scuso x la foto capovolta. Ieri pomeriggio gita al Passo di Pradarena a mt 1579. Questo Passo segna il confine tra Reggio Emilia e Lucca, cioè tra le 2 regioni dell”Emilia Romagna e della Toscana.

Pomeriggio con aria leggera, molto verde, natura e relax. Oltre ai miei 2 Angeli Custodi. Il terzo Angelo/Demone è in città e se ne guarda bene dal venire quassù….

Digestione lenta? Rabarbaro Cynar., Evviva le donne imperfette!, I rapporti umani.

Le sorelle si cavan le budelle! ( I PARTE)

Sto terminando di leggere un libro scovato tra gli scaffali impolverati della Parrocchia di Cervarezza dal titolo ” DONNE SORELLE, di Franca Rome’ nel 1985. L’argomento mi sta particolarmente a cuore e ho voluto saperne di più sui rapporti assai difficili e conflittuali che ci sono tra 2 o più sorelle. L’autrice oltre alle proprie considerazioni, ha impostato il libro intervistando donne/ sorelle di ogni età o certo sociale, che hanno fornito materiale ampio x poter comprendere la miriade di fattori che intervengono a far sì che un rapporto sororale funzioni bene oppure non funzioni. Alla luce di quanto letto ed appreso, quasi mai questi rapporti, all’apparenza idilliaci, hanno funzionato per tutta la vita. Io stessa ho sempre riposto nel rapporto simbiotico a senso unico, ( con il senno di oggi) con mia sorella ( più grande di me di ben 18 anni!) Una fiducia ed un affetto che andava al di là del rapporto sorella/ sorella. Ella veniva da me erroneamente considerata una seconda mamma, l’avevo idealizzata come donna e sorella perfetta, pur avendo soggezione e sentendomi sempre due gradini inferiori a lei. Purtroppo i fattori che intervengono durante la vita in famiglia da piccole ed i rapporti con i genitori, influenzano moltissimo anche il rapporto tra sorelle e fratelli, lasciando a volte crepe insanabili che si trascinano per tutta la vita. L’autrice pone l’accento su una domanda spinosa alla quale non si riesce a dare una risposta unica e sola: nella propria vicenda di donne, serve avere delle sorelle, oppure questa realtà è un ostacolo, una fonte di dubbi e conflitti? Il lavoro fatto dalla bravissima Rome’, serve per chiarire i legami tra sorelle togliendo se necessario, quegli imperativi categorici che hanno dominato la donna per secoli, aiutandola se necessario a liberarsene. Le classiche frasi ” devi volerle bene perché è tua sorella, rispettala ed ubbidisci perché è Tua sorella maggiore, DOVETE STARE UNITE X TUTTA LA VITA…” Non hanno alcun senso. Perché da adulte non dovremmo arrivare a scoprire che non possiamo più amare una delle nostre sorelle? Noi donne siamo sempre state considerate ” depositarie dell’amore “, relegate in un angolo dei drammi sentimentali, cosicché anche noi potessimo avere uno scopo ben preciso nella vita. Il bisogno primario di credere negli affetti e negli amori solidi, immutabili, eterni, che vadano al di là di ogni ragionevole dubbio umano. Il libro e la mia esperienza personale, mi hanno fatto capire che non è così. ( continua..)

ò