Che bella la pioggia di quel quindici settembre!

Penso sia molto bello e stimolante gestire un blog, o salotto di chiacchiere virtuali. A prescindere dai risultati che si ottengono con le visite, i commenti, (sempre graditissimi e costruttivi!) gli iscritti, pochi o tanti che siano non importa, sono felice di aver trascorso tredici mesi in compagnia di questo strumento per me, sino all’anno scorso completamente sconosciuto. Anche ora, in camicina da notte (suvvia è ancora estate!), tolto il mio grembiule e rassettata la cucina alla bell’ e meglio, mi è impossibile non darvi la buonanotte scrivendo. E’ più forte di me, mi mette serenità ed allegria scrivere le parole che penso e che riesco a comunicare con questo mezzo che è la scrittura. Dò corpo e forma alle mie sensazioni e riflessioni, cercando di farle arrivare al cuore di chi, forse mi leggerà. In questo giorno di  metà settembre, come non pensare all’estate appena trascorsa, al mare, alle creme solari, all’abbronzatura che ancora colora la nostra pelle? In tanti o in pochi, avranno potuto godere del riposo marittimo o montano? La crisi sempre maggiore in tutti i settori sappiamo che ha costretto molti italiani, a rinunciare alle ferie via da casa. Chi ha avuto la fortuna di “evadere” anche solo per pochissimi giorni, è riuscito a rimanere accanto ai figli piccoli o grandi, che siano? Li ha potuti seguire anche in questo periodo di vacanze, aiutarli nella crescita e nei loro problemi, nelle loro richieste e aspettative che hanno e che diventano, come è logico che sia, ogni giorno maggiori. Che cosa ci porteremo dentro, di questi tre mesi appena trascorsi? Cosa rimarrà di bello e salubre, oltre all’aver appreso delle solite guerre, delle ben note carneficine o altri disastri? Vorrei che ognuno di noi, pensasse ai momenti più belli e gioiosi che ha trascorso durante questa complicata estate e li fissasse su di un quaderno, svolgendo, ognuno a modo proprio un piccolo tema dal titolo: “Come ho trascorso le mie vacanze?” Oggi è stata una giornata tipicamente pre- autunnale, con tanta pioggia ed umidità, mentre in giro ci sono ancora Sagre di paese, feste, mercati e mercatini, ed al Sud, guardando il telegiornale, ci sono persone che si abbronzano ancora. Domani sarà anche il primo giorno di scuola per tanti bambini, la mia compresa e anche se ha solo otto anni, questa sera a cena e prima di addormentarsi era molto tesa e nervosa, l’ho dovuta tranquillizzare più volte, adottando un antico rimedio, tramandato da mia nonna a mia madre e da lei a me, sempre utile ed efficace: abbiamo recitato insieme le Preghiere e lei, si è finalmente addormentata, con i pugni delle mani, strettie all’insù. Posizione tipicamente neonatale che fa comprendere ai genitori che il bambino è al massimo della serenità e dorme beato e tranquillo. Anche noi adulti, veniamo in continuazione messi alla prova con situazioni nuove, anche se già percorse in altre strade,
ed ogni volta è come fosse la prima volta, ogni inizio é un ricominciare daccapo, mette sempre un poco di ansia e di preoccupazione, poi passa e credo sia normale. Mi chiedo se ognuno di noi, riuscirà a mantenere i buoni propositi che di solito si fanno in vista dell’inizio dell’autunno: da lunedì mi metto a dieta, martedì inizio quel corso di yoga che non ho mai fatto, prometto che andrò più spesso a trovare le mie amiche, farò quella telefonata impegnativa che non ho ancora fatto. Lunedì vado ad iscrivermi
all’università, oggi mantengo l’impegno che ho preso con gli anziani
ammalati e non mi tiro indietro. Ho deciso, e non cambio idea per
niente al mondo! di andare ad abitare da solo e provo a maturare.. e
tanti altri obiettivi dei quali ci carichiamo, auto flagellandoci
moralmente, se come logica conseguenza non riusciamo a mantenerli. In moltissimi casi se ne portiamo a termine uno solo, è già una grande vittoria! Forse in giornate come questa, ci immaginiamo già l’inverno vero, andiamo a prendere un piccolo pannetto nell’armadio e ce lo avvolgiamo attorno, mettendoci sul divano, rannicchiate in posizione fetale, ricercando quel calore umano rassicurante e protettivo, che forse, qualcuno di noi non ha mai ricevuto. Immaginando le piogge vere che arriveranno, le nebbie che si tagliano con il coltello, della nostra Pianura Padana, il lungo e nevoso inverno che ci attende, un groppo alla gola ci prende, anche se oggi è solo il quindici settembre. Leggendo il quotidiano al bar stamane scopro con dolore di un’altra morte, un altro volto noto è mancato a soli cinquant’anni, lasciando un figlio diversamente abile ed una moglie. Era un mio caro compagno di classe delle Scuole Elementari e
Medie della mia vecchia e mai dimenticata Rivalta. Era il più tremendo e impegnativo della classe, ma le maestre lo amavano ugualmente, dimostrava con i capricci e la disobbedienza più totale, il suo enorme bisogno d’affetto e di cure. Qualcuno con noi nell’inverno che arriverà non sarà più con noi seduto su quel divano, a guardare la luce della stufa o del caminetto e ad ascoltare la legna che scoppietta felice. Invece, tante persone per fortuna sono ancora qui, sono pronte ad ascoltarci e ad amarci, anche se non lo meritiamo. Prendiamole vicine sotto quel panno morbido e abbracciamole strette strette, “coviamoci” e raccontiamoci ciò
che di bello e di dolce, è rimasto nel nostro cuore, dopo questa
impegnativa, diversa, stancante, triste ma piena di
insegnamenti Estate 2013.        Sempre Vostra.

 

Autore: Fabiana

Sono nata il 6/6/64. tutto il resto é noia, mi trovi su SHPOCK, su VINTED, SUBITO.IT. SE HAI BISOGNO CHIAMAMI X COSE SERIE al 3204380039!

1 commento su “Che bella la pioggia di quel quindici settembre!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: