Il mio desiderio del pomeriggio.

Peccato che nessuno o in pochissimi abbiano nonni e nonne da ricordare oggi.Non una parola da nessuno di voi, spesa per loro. Mi auguro che almeno li abbiate nei vostri cuori. Io dal canto mio, rifaccio gli auguri a tutti i nonni e nonne d’Italia e del Mondo,considerandoli un patrimonio dell’umanità, mandando loro una caro saluto e ringraziandoli per i loro insegnamenti e per la pazienza che mettono nell’essere a disposizione di tutte quelle mamme e quei papà che sono al lavoro dal mattino presto a sera tardi. Io come scrivevo stamane purtroppo non ce li ho più, non ho nemmeno la mamma che è in Casa di Riposo e non ho il papà perchè si trova dall’altra parte della vita.Mi mancano moltissimo, così come mi manca la loro mano ferma a guidarmi e ad indicarmi quale cappello mettermi in molte circostanze. Non posso più contare su di loro da molti anni e penso a quanti di voi ce li hanno ancora e dico loro: siate grati alla vita che ve li ha lasciati ancora vicini. Buon pomeriggio.

Autore: Fabiana

Sono nata il 6/6/64. tutto il resto é noia, mi trovi su SHPOCK, su VINTED, SUBITO.IT. SE HAI BISOGNO CHIAMAMI X COSE SERIE al 3204380039!

2 pensieri riguardo “Il mio desiderio del pomeriggio.”

  1. Vedo ancora mio nonno, falce in spalla, rientrare dal campo. Il cappello a nascondere un viso bruciato dal sole. Due occhi sinceri, profondi.

    Un bicchiere di vino, una bestemmia, tre raggi di briscola. Il ricordo delle trincee in Valsugana, che lui la canzone non l’ha “cantata”, l’ha “sparata” negli inverni di Caporetto.

    Una mattina si è alzato e se n’è andato. Per sempre.

    "Mi piace"

  2. Mi spiace per davvero. Sono una ricchezza, sottovalutata ed usata sino a quando ci fanno comodo, per badare ai figli, per allungarci un pò della loro pensione, per evitare di assumere una colf. E quando sono ammalati, stanchi, grigi e non hanno più niente da dire li mettiamo nell’angolino. Abbracciamoli, ascoltiamoli, parliamo con loro nelle case di riposo o nei loro pomeriggi di parole dette al muro o ad una televisione che li assorda. Voglio pensare che il tuo nonno, la mia nonna e tutti i nonni del mondo che non ci sono più, siano ora insieme a giocare a briscola gli uomini e a sferruzzare o tessere la tela con il filarino, le donne. Evviva i nonni! grazie maurizio per il tuo dolce ricordo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: