E’ solo questione di prospettive.

Com’è il calice che beviamo per anni, senza chiedercelo? E’ mezzo pieno, mezzo vuoto, vuoto del tutto o colmo sino all’orlo? Quali sono i nostri punti di vista sul medesimo argomento? ognuno di noi ha i propri ed inconfutabili occhi che come radar, percepiscono ciò che i i loro organi suggeriscono. E sono certi e fermi nelle risposte, che mai e poi mai penserebbero di mettere in discussione. Noi tutti a volte crediamo di vedere quel calice per come è realmente, ma così non è.lamacedoniall'ombradelmelograno 002Potrebbe essere stato messo lì per caso o per distrazione, nessuno bada a lui pensando che sia colmo di nulla, ed invece anch’esso ha qualcosa da esprimere.lamacedoniall'ombradelmelograno 001lamacedoniall'ombradelmelograno 006Anche il più piccolo ed insignificante degli esseri umani, quello che all’apparenza non ha nulla da dire di originale, non risalta per il suo essere brillante ed estroverso, non è bello o ricco, spavaldo o in carriera, anch’egli racchiude in sè qualcosa di unico e speciale che gli altri non possiedono. Lo puoi mettere in ombra, farlo sparire sotto il mantello di un melograno imponente e dispettoso ma qualcuno prima o poi si accoergerà di lui! lamacedoniall'ombradelmelograno 005

 

 

Impareremo a vederlo finalmente per ciò che è realmente, lo assaporeremo e capiremo che si tratta soltanto di una fresca e genuina macedonia di campagna…. lamacedoniall'ombradelmelograno 007assaporandola pian pianino con dolcezza e sensibilità pensando a quanto amore e bontà può racchiudere una semplice insalata di frutta, se fatta con dedizione e sorriso!

Cercasi RENZA disperatamente.

Quando una nuova persona si affaccia per la prima volta al mio salotto al quale tengo molto, m’interrogo su molti fattori e non do mai nulla per scontato. La prima domanda che di solito mi pongo è la seguente: con tanti milioni (MILIONI) di blog, siti, linee dedicate, chat e altre diavoleri informatiche, come mai questa persona si è iscritta proprio al mio? Che cos’è che l’ha attratta e qual’è stata la molla che l’ha spinta a cliccare su “ISCRIVITI”? Va da sè che nel contempo, può essere iscritta anche ad altri mille siti e spaziare di qua e di là, commentando e partecipando ai colloqui riguardo ad argomenti e temi che maggiormente l’attraggono. Il fatto di avere molti o pochi iscritti non significa molto, se poi questi non partecipano ai colloqui e ai dialoghi, non sono costruttivi e partecipativi, non danno le loro preziose idee, non esprimono pensieri….. e qui riemerge l’atavica questione che chi di noi scrive pubblicamente non lo fa di certo solo per sè stesso, ma lo fa per essere letto e seguito dal popolo sovrano. Continua a leggere “Cercasi RENZA disperatamente.”

Nel nome di mia madre.

come-curare-geraninascitamiacresimeecomunionimie 021Ce l’hai fatta ad arrivare sino ai 92! Tra tante traversie, ma ce l’hai fatta, ed io ne sono felice! Tra le tante cose che portato a termine alcune sbagliate, ma scagli la prima pietra chi esegue tutto alla perfezione, hai partorito due creature splendide, senza falsa ed inutile modestia: io e la mia amatissima sorella Giuliana! Quelle due volte ti ci sei messa proprio d’impegno, assieme a papà! loziooresteschianchi 021laprimarosagialla 002mazzodifioriAmi le rose e soprattutto le gialle, ma devo dire che li ami tutti in generale: avevi i pollici verdi ed un giardino strepitoso che seguivi con amore e dedizione serale. I tuoi gerani facevano invidia a tutte le signore di Rivalta, che avrebbero voluto copiarteli, ma con i fiori non si copia!come-curare-gerani

 

iorichimammapapàgiuly 008imieiantenati 017tortaperalicetortadicompleannoloziooresteschianchi 024Ce la farai oggi a spegnere novantadue candeline? tanti sono gli anni che oggi ti è concesso di compiere, e noi ne siamo felici per te! Scriverò un libro su te e sul nostro ex conflittuale rapporto,ora trasformatosi in un legame profondo, sano, equilibrato e corretto! Tanti anni sono occorsi, tanta forza di volontà per entrambe c’è voluta, ma credo che i oe te mamma Bianca abbiamo fatto un buon lavoro! Continuiamo nel lavoro profondo di rispetto e stima reciproche, nel percorso intrapreso denso d’amore e affetto.Tutto quello che in passato non ci siamo sapute donare reciprocamente. Ma tu sai come si dice”C’è sempre tempo per rimediare e solo alla morte, non vi è rimedio alcuno! Credo che la signora nera sia ancora molto lontana da te, che ti prefiggi di spegnere le cento candeline. Noi tutti tifiamo per te! Auguri Bianca!!

 

Rose rosa e rose gialle per Dame d’altri tempi.

Buongiorno a tutti  voi! Ci prendiamo un the aromatizzato alle rose?iltavoloconivasettidivetroelerosegialle. 002

iltavoloconivasettidivetroelerosegialle. 004pintedavanzalelamiascrivaniaestampedamine 016 iltavoloconivasettidivetroelerosegialle. 001Tazze inglesi fine ottocento in porcellana trasparente, una striscia rosa con le rose intagliate e ricamate interamente a mano. La realizzò una ricamatrice di Reggio Emilia all’età di cento anni, in occasione della nascita di mia figlia! Recupero dei vasetti e bottiglie dell’olio che in questo caso fungono da vasi portarose, in netto e voluto contrasto con l’eleganza delle tazze da the! Le due tazze ai lati del capo tavola con il piattino, sembrano un ricamo loro stesse: hanno i bordi frastagliati e sono tedesche, numerate e punzonate.iltavoloconivasettidivetroelerosegialle. 005Prospettiva dall’alto o meglio: tentativo di essa!

il mio mondo in un tavolo lilla.

Scorci di una scrivania che mi rappresenta un poco, la mia compagna di idee, la mia custode di lettere scritte e ricevute. Questo tavolo da cucina dell’IKEA che non ho mai usato come tale, l’ho dipinto in lilla, come i muri della mia camera da letto, come le piantine che ho appoggiato vicine a me. E’ il mio quartiere generale, la mia isola di creatività, la mia amica muta alla quale confido i segreti più reconditi ed intimi. Essa accoglie benevola i miei sorrisi, le mie lacrime, i miei pensieri e le mie idee balzane, fantasiose e credo! tutta la mia creatività che in un qualche modo, spero di fare arrivare al cuore e alla mente di chi mi legge. pintedavanzalelamiascrivaniaestampedamine 021pintedavanzalelamiascrivaniaestampedamine 018Non dimentico che esistono anche loro: i compagni del sotto tavolo: il cestino Ikea, che avrei potuto acquistare lilla come il sacchetto del pattume! le mie ciabatte color lilla, e qua sono in tema!, il computer vero e proprio un vecchio “DELL” che  sopporta le mie bizze ed i continui sganciamenti dei fili ai quali lo sottopongo perchè non sto mai ferma con i piedi! L’indumento che mi  è servito per avere meno luce durante gli scatti è un altro tipo di cimelio…… pintedavanzalelamiascrivaniaestampedamine 019Ho messo apposta il puff inglese dell’ottocento, un vecchio cimelio di famiglia, per appoggiarci sopra questi due piedi e tenerli ben fermi, ma non mi è possibile! Sto cercando d’imparare a tenere in mano senza tremare, la mia macchinetta fotografica Fujifilm Finepix F300exr, mi sto impegnando ma vi assicuro che Fotografare, non è facile e non è da tutti!Però vorrei tanto imparare da sola, per ora non ho il tempo di seguire nessun corso, se non notturno, al che mio marito avrebbe di certo qualcosina da ridire….pintedavanzalelamiascrivaniaestampedamine 023Ho ritrovato un mio vecchio quaderno giallo di Stenografia, materia che ho studiato in prima e seconda Ragioneria, infatti reca la dicitura “Fabiana Schianchi, classe II A, Ist. G. Scaruffi”. Ero molto brava in quella materia che oramai non si fa più! Avevo dieci ed ero precisa e velocissima nel tradurre i dettati che la Prof. ci faceva. Tengo un orologino regalatomi ieri da mia sorella G, il timer di cucina a forma di coccinella altrimenti rischi odi dimenticarmi delle pietanze sui fornelli….una bustina di zucchero del mio Bar preferito, zucchero che però non uso più da secoli. Ed infine un piccolo orecchino d’argento annerito a forma di cuore, l’altro l’ho perso nei secoli dei secoli. Il cuore serve a ricordarmi sempre di voi e a quanto amore e affetto sto ricevendo da persone che non immaginavo nemmeno! Grazie a tutti, vi voglio bene.pintedavanzalelamiascrivaniaestampedamine 015

Vedo, non vedo, presumo,sogno…

pintedavanzalelamiascrivaniaestampedamine 001pintedavanzalelamiascrivaniaestampedamine 002pintedavanzalelamiascrivaniaestampedamine 003Ho il mignolo verde, dire il pollice sarebbe una grossa bugia! E io  non dico  le bugie da tanti anni, non ne ho più bisogno! Queste piante grasse che mi fanno venir voglia di mangiarle tanto sono “Grasse” per l’appunto, succose e ben tenute, me la ha fatte resuscitare  mia sorella. Io ero riuscita quasi ad ucciderle, lei con i pollici verde scuro è riuscita a guarirle. Riuscirò a mantenerle così belle e rigogliose? Poca acqua alle piante grasse, mi raccomando! Un goccio ogni dicei giorni circa? Perchè? Ve lo dico se me lo chiedete, ma credo lo sappiate...pintedavanzalelamiascrivaniaestampedamine 004pintedavanzalelamiascrivaniaestampedamine 007

E vai con i cookies!

COOKIE POLICY (ricopiato dal blog dell’amica “DAMA CON IL CAPPELLO”.

di https://raccontidalpassato.wordpress.com/

eu-cookie-law

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Andando avanti nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie su tutte le pagine

Il presente blog è ospitato gratuitamente dalla piattaforma wordpress.com, pertanto la maggior parte delle informazioni personali e relativi cookie sono visibili e gestiti da WordPress secondo la policy di Automattic Inc. WordPress non ha al momento fornito gli amministratori dei blog europei ospiti della sua piattaforma gli strumenti per avvisare l’utente dell’utilizzo dei cookie se non tramite un box di testo che è sempre presente alla sinistra di questo testo. Nessun file cookie degli utenti visitatori del sito è visibile o gestibile dall’amministratore del presente blog. MA COSA SONO I COOKIE?

I cookie sono dei piccoli file di testo inviati dai siti web al tuo browser (il Programma o App che usi per navigare su Internet), e consente al sito di memorizzare sul tuo Computer o Dispositivo Mobile, informazioni sulla tua visita, come ad esempio: lingua preferita, autenticazione e altre impostazioni. Ciò può facilitare la visita successiva e aumentare l’utilità del sito a tuo favore, garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche degli accessi, comprendere quali sono le sezioni del sito che interessano maggiormente etc. In definitiva i cookie svolgono un ruolo importante e senza di essi, l’utilizzo del Web sarebbe un’esperienza molto più frustrante.

Per ulteriori informazioni sulle terze parti che utilizzano i cookie e sul relativo trattamento di questi quali dati personali, far riferimento a questa pagina, nonché alla privacy policy di Automattic Inc. (WordPress) e delle terze parti (Facebook Inc.Twitter Inc.Google Inc.).

COME DISABILITARE I COOKIE?

La maggioranza dei browser internet sono inizialmente impostati per accettare i cookie in modo automatico. L’utente può modificare queste impostazioni per bloccare i cookie o per avvertire che dei cookie vengono mandati al dispositivo dell’utente medesimo. Se il visitatore non vuole ricevere i cookie da questo sito, non dovrebbe visitarlo o, in alternativa, attivarsi per bloccare i cookie usando direttamente le funzioni del suo browser, seguendo ad esempio queste istruzioni sulla disabilitazione dei cookie, disponibili per i principali browser: FirefoxChromeInternet ExplorerSafariOpera. Per i dispositivi mobile: – Android; – Safari; – Windows Phone; – Blackberry. In caso di dispositivi diversi (per esempio, computer, smartphone, tablet, ecc.), l’utente dovrà assicurarsi che ciascun browser su ciascun dispositivo sia regolato per riflettere le proprie preferenze relative ai cookie.

DOVE TROVO IL TESTO COMPLETO SULLA LEGGE PER L’USO DEI COOKIE?

La legge di riferimento la trovate cliccando sul link di seguito: Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie – 8 maggio 2014.

browniesalcioccolatoenutellaIo però preferisco di gran lunga i brownies!

Con loro mi sento a casa.

STUDIO BENAGLIA & UGOLETTI PROFESSIONISTI ASSOCIATI

, , , , , ,

Saluto stamane con stima e riconoscenza, i miei testimonial ufficiali:

STUDIO BENAGLIA & UGOLETTI PROFESSIONISTI ASSOCIATI di:Benaglia Rag. Giuseppe e Ugoletti Geom. Corrado

Consulenza, informativa fiscale – tributaria e societaria.Amministrazione immobiliare.

commercialisti

FORMAZIONE ED ESPERIENZE PROFESSIONALI DEL RAG. BENAGLIA GIUSEPPE:

Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale conseguito presso Istituto Tecnico Statale G. Scaruffi di Reggio Emilia.Dall’ottobre 2000 iscritto all’albo dei conciliatori presso la Camera di Commercio di Reggio nell’Emilia. Dal giugno 2009 nominato dalla Camera di Commercio di Reggio nell’Emilia, membro della commissione per il controllo della clausole vessatorie e per la predisposizione dei contratti tipo. ASSOCIAZIONI:

Iscritto al Collegio dei Ragionieri e Periti Commerciali della circoscrizione del Tribunale di Reggio Emilia dal 1999 al numero 320. Iscritto dal 1999 nell’Albo dei Consulenti Tecnici del Tribunale Tribunale di Reggio Emilia. Iscritto d’ufficio nell’elenco di conciliatori presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Reggio Emilia. Iscritto all’Unione Nazionale Amministratori d’Immobili (UNAI) matricola RE9237

UGOLETTI GEOMETRA CORRADO (NATO A RE IL 16/04/1972):

CONSULENZA INFORMATICA,  AMMINISTRAZIONE IMMOBILIARE.

DUOMOREGGIOEMILIA
 FOTOGRAFIA REPERITA DALLA RETE: IL DUOMO DI REGGIO EMILIA.

IL DUOMO DI MODENA (FOTOGRAFIA REPERITA DALLA RETE)
IL DUOMO DI MODENA (FOTOGRAFIA REPERITA DALLA RETE)

formazione ed Esperienze Professionali

Diploma di Geometra conseguito presso Istituto Tecnico Statale A. Secchi di Reggio Emilia. CONSULENZA INFORMATICA,  AMMINISTRAZIONE IMMOBILIARE.Corso di formazione GIS presso IFOA di Reggio Emilia.
Dal 1999 al 2012 dipendente della Provincia di Modena c/o Servizio Sistemi Informativi Territoriali nel ruolo di responsabile tecnico dello sviluppo SIT dell’Ente. Nel corso degli anni ha partecipato a diveri corsi di aggiornamento professionale nell’ambito dell’informatica a servizio dei Sistemi Informativi Territoriali e in particolar modo: utilizzo prodotti GIS della famiglia ESRI, sia lato Client che lato Server, database Oracle e MySQLInoltre ha maturato una grossa esperienza nella progettazione e realizzazione di banche dati sia gestionali che cartografiche per il loro utilizzo in ambito locale che tramite tecnologia WEB. Nel WEB ha realizzato il portale geografico della Provincia di Modena, utilizzando la tecnologia JAVA.
Dal 2013 Socio Titolare dello Studio Benaglia Professionisti Associati.
Nel 2013 Corso di formazione UNAI per diventare amministratore di condominio.

Associazioni

Iscritto all’Unione Nazionale Amministratori d’Immobili (UNAI) matricola RE10140
© 2013 Studio Benaglia Professionisti Associati Via dell’Abbadessa n.2, 42121 Reggio nell’Emilia Telefono: +39.0522.439775 – Fax: +39.0522.1758029 P.IVA: 02413760352

 Vi ricordo che lo studio ed i Soci Titolari ricevono su appuntamento e sono in grado di soddisfare qualsiasi richiesta venga loro posta, nell’ambito delle loro competenze trasformandola con l’aiuto dell’esperienza informatica acquisita dal Geometra Ugoletti Corrado.

STUDIO BENAGLIA PROFESSIONISTI ASSOCIATI

 di Benaglia Rag. Giuseppe e Ugoletti Geom. Corrado

Servizi offerti:

CONTABILITA’

  • Semplificata imprese e professionisti
  • Ordinaria imprese e professionisti
  • Liquidazioni periodiche Iva
  • Gestione cespiti ammortizzabili
  • Situazioni economiche e patrimoniali di periodo

CONSULENZA:

  • Fiscale tributaria
  • Contenzioso tributario
  • Societaria
  • Contrattualistica in genere
  • Valutazioni aziendali
  • Funzioni sindacali
BILANCI E STUDI DI SETTORE

  • Bilanci periodici, infrannuali e di previsione
  • Analisi della congruità e coerenza (Studi di Settore)
  • Bilancio di fine esercizio
  • Bilancio consolidato
DICHIARAZIONI FISCALI

  • Redditi, Irap, IMU, Sostituti imposta, IVA
  • Inizia attività, variazioni, cessazioni
  • Altre

AMMINSTRAZIONI D’IIMOBILI DI QUALUNQUE DIMENSIONE.

Servizi offerti

 
AMMINISTRAZIONE ORDINARIA

  • Rappresentanza legale del Condominio
  • Esecuzione delle deliberazioni assembleari
  • Elaborazione bilanci
  • Convocazione e tenuta dell’assemblea ordinaria annuale
  • Redazione ed invio verbali di assemblea
  • Disciplina dell’uso delle cose comuni e della prestazione di servizi
  • Adempimenti fiscali connessi alla elaborazione, stesura ed invio telematico dichiarazione dei sostituti imposta
AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA

  • Redazione contratti appalto
  • Sopralluoghi in corso d’opera
  • Gestione spese per interventi di manutenzione straordinaria
  • Calcolo millesimi
  • Predisposizione regolamento condominiale
CONSULTAZIONE DOCUMENTI

  • Massima trasparenza nella consultazione dei documenti giustificativi di spesa
ESPERTI INFORMATICI (GEOMETRA UGOLETTI CORRADO)

Servizi offerti

CONSULENZA IN SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI

  • Forniamo consulenza per i vari programmi GIS.
  • Forniamo supporto e consulenza su tutta l’area GIS /SIT per Enti Pubblici e aziende. Sono inoltre disponibili attività collaterali quali: installazioni, organizzazione progetti, conversione archivi, costruzione banche-dati, ecc..
SVILUPPO CODICE

  • Lo sviluppo di codice sorgente per problematiche GIS e non, effettuato per conto di terzi, e’ una della attività principali su cui sono costantemente impegnati i nostri tecnici.
  • La competenza del nostro personale qualificato ci consente di analizzare, progettare e realizzare procedure sia autonome che collegate ad altri programmi (OCX) tipo software gestionali, di analisi, di controllo.
  • In particolare le competenze sono indirizzate agli ambienti di sviluppo Visual Basic Java ecc..

Lo Studio: Lo Studio Benaglia Professionisti Associati fornisce consulenza globale d’impresa, e si differenzia rispetto al resto della concorrenza presente sul mercato, per le proprie doti di dinamicità, propositività e spiccata attitudine alla risoluzione dei problemi. Lo Studio offre i suoi servizi in modo completamente informatizzato senza però trascurare il rapporto umano con i propri clienti. La finalità dello studio è guidare con professionalità la propria clientela offrendo assistenza in materia fiscale, amministrativa, contabile e societaria. Abbiamo sviluppato una pluriennale esperienza con differenti aziende, studiato soluzioni per ogni tipo di problema in modo tale da garantirvi la consulenza più corretta alle vostre necessità. Banche dati: Sono disponibili per la consultazione, le principali banche dati relative al Codice, Fisco e Legislazione.

 

Il tempo non aspetta il mio tempo.

collezionesvegliette 002 Mi chiedo che cosa farò quando anche le rose avranno fatto il loro tempo e mi scivoleranno dalle mani, andandosene via non osservando il tempo che anche per loro è sfiorito. Mi domando quand’anche l’ultima lancetta delle mie sveglie avrà cessato di muoversi a chi darò la colpa, degli trascorsi così lentamente di corsa? Mi interrogo su tutte quelle chiusure che ancora mi rimangono appiccicate addosso come una seconda pelle e che non voglio più, ed allora cerco con la fantasia di toglierle aprendo quei contenitori di emozioni troppo a lungo sopite e cacciate via. Come tanti coperchi con chiusura di sucrezza, apro i pensieri ed i baci, che forse, con un lungo lento, faticoso viaggio arriveranno a te. I vasi sono vuoti e stanchi, le rose bagnate di pioggia fresca mi fanno compagnia, anche se so con certezza che tra poco se ne andranno di nuovo.collezionesvegliette 001collezionesvegliette 003Se avessi la voglia e la capacità di fermare il tempo lo farei subito e se questi mi accontentasse e per molto tempo smettesse di scorrere,mi lascerebbe decidere come impiegarlo. Desiderio terreno impossibile, di non facile realizzazione, a meno che io non usi la mente e con essa io spazi senza confine o lancette d’orologio.Senza calendari ed agende con le pagine che inevitabilmente stacco giorno per giorno, spuntando ora felice e contenta gli appuntamenti fissati e le incombenze da svolgere, ora malcontenta e triste di constatare che un altro giorno e altre ore se ne sono andate. Certo che ne avrei di non cose da non fare! Anzi ci sarebbero momenti nei quali, io ferma ed immobile mi lascio andare su un divano o su una spiaggia silenziosa e vuota a pensare. Calmerei la mente e fermerei il corpo, stanco d’inseguirmi, respirerei ad intervalli regolari priva di sobbalzi e ansimare forte e squinternato. Ma non posso farlo, non mi è consentito lasciare ferme le lancette per molto tempo ancora. Ripartiranno con il loro lungo e lento dondolio, con il loro inconfondibile tic tac in un concerto stonato di note già udite e che non applaudirò mai più. scatoleechiusure 001Le lancette sono ferme e mi stanno ad osservare, temo il loro giudizio muto e severo, ho perso il conto dei giorni e delle ore scandite da un altro modo di trascorrere che non si usa più. Le ho chiuse tutte dentro la mia  anima, che come un’anonima scatola le ospita senza commenti o sorrisi di circostanza. Ora siamo là dentro, vicine l’una all’altra: le rose, le sveglie, l’anima e le lancette….

Le chiusure mentali nella prima infanzia.

scatoleechiusure 003

 

Possono essere di molti generi , assai differenti tra loro e manifestarsi all’improvviso senza un’apparente ragione. Oppure “covano” latenti” e simboleggiano già la loro impronta, formando quello che diverrà il carattere del bambino sin dai primi anni di vita. Si definisce “musone”, “solitario” “introverso”, “timido” “chiuso”o di poche parole colui o colei che non manifestano a chi li circonda una gioia di vivere che traspaia dai pori della propria pelle. Alla scuola materna questo tipo di comportamento isolato e solitario, non solare e poco partecipativo alle attività ludico/didattiche, viene penalizzato dai compagni. Il gruppo arriva ad escluderlo, vedendolo sovente silenzioso, non sorridente e spesso con l’espressione di chi è arrabbiato con il mondo intero. Il bambini solitario spesso lo troviamo in un angolino a giocare e parlare da solo. O nell’altro caso di mutismo più pronunciato, può cantilenare alcune sillabe o nenie identiche tra loro con mugugni e note musicali a intervalli regolari, colme di significati solo da lui conosciuti. Sarà felice questa bimba, avrà pace e allegria nel proprio cuore? Diverrà di conseguenza un’adulta serena e aperta verso il mondo? O manterrà la sua aurea di persona solitaria, timida, introversa e difficilmente farà parte di gruppi sociali o di amicizie esternate pubblicamente ad altri. I bambini proprio per la loro tenera età, non sono certamente in grado di comprendere che cosa ci possa essere alla base di questi comportamenti definiti “strani”o “chiusi a riccio”. S’interrogano tra loro, fanno le loro congetture e si danno risposte adeguate alla loro età, ma non possiedono le basi medico/scientifiche, o l’esperienza di genitori ed insegnanti per comprendere a fondo il disagio del loro compagno di scuola. Possono solo trarre le loro conclusioni spesso crudeli, perché purtroppo, molti bambini “sono crudeli”, gli uni verso gli altri. Essendo istintivi ed ancora innocenti, con la mente scevra da pregiudizi razziali, religiosi, sociali o economici, si affidano a ciò che vedono di fronte ai loro occhi e su questo si basano. Hanno di fronte un soggetto della loro età che si si isola dai giochi comuni, non sorride mai, ha spesso il viso contratto, non canta quando tutti cantano, non vuole partecipare alle attività d’insieme e ben presto verrà etichettato per il comportamento che egli ha assunto. Sta alla maestre, ai genitori, o ad altri adulti che vengono a contatto con lui/lei, comprendere cosa “cova”sotto questi segnali ben delineati di comportamento. Se invece c’è un bambino particolarmente dolce e sensibile, proverà ad interagire con il compagno solitario ed entrerà, anche se con fatica, ed in punta di piedi in empatia con il suo mondo ed il suo modo di esporsi agli altri. Una volta che il piccolo cresce, tenderà a manifestare ancora chiusure mentali ostinate che con il tempo si modificheranno in base agli eventi che si presenteranno davanti. Potrebbero nascere notevoli problemi con l’ambiente scuola, con la famiglia, con gli sport, soprattutto quelli di gruppo, con le amicizie e con i primi fidanzatini/e. Va da sé, che se il soggetto con questi tipi di disagi non ammette di avere un problema che può comunque essere risolto, e non cerca aiuto, questi da problema che si può arginare, tracimerà e diverrà incontenibile e potrà creare guai seri a lui e all’ambiente circostante. Si diceva “via il dente via il dolore”, trovo riscontro positivo in questa frase anche se la persona affetta da timidezza o introversione, continuerà imperterrita a isolarsi sempre di più e non ascolterà coloro che vorranno aiutarlo. Anzi! Si stupirà del perché gli altri sono così socievoli, ciarlieri, simpatici e si aprono a nuove situazioni, facendosi stimolare e contagiare dalle novità. E’ un problema che se trascurato sin dalla più tenera età può sfociare in situazioni gravissime quando la personcina, divenuta uomo o donna non riuscirà più a gestire il suo essere chiuso e cupo.