Come fanno ad andar d’accordo una Gemelli ed un Ariete?

Due gemelli ed un ariete: una gara dura!gatto,macdonald,miopratino 002

Nell’articolo precedente ho evidenziato le caratteristiche generali dei due segni zodiacali, in netta contrapposizione tra loro. Mi sono spinta anche a parlare un poco dei pregi e difetti che io e mio marito abbiamo, delle peculiarità che presentiamo e ho cercato di sottolineare che insieme è molto difficile condurre e fare durare un rapporto nel lungo tempo. Questo logicamente a prescindere dai segni zodiacali , noi dopo undici anni siamo ancora insieme e penso che oggi sia già un bel traguardo. Come ci siamo riusciti? Provo a svelarvi qualche piccolo trucchetto, per andare avanti nella quotidianità più spicciola, che pare essere il problema più rilevante all’interno delle coppie. Il primo ingrediente fondamentale è il volere fortemente proseguire il cammino insieme, lavorare alacremente giorno per giorno all’unione, che non deve essere mai data per scontata! Lui Ariete è portato a prendere fuoco spesso nei discorsi che facciamo insieme e pone un’importanza esponenziale su faccende da me reputate quisquilie. Si chiamano “diversi punti di vista”, ed io spesso, non ho dato il giusto valore ai suoi discorsi. Con il tempo e molta pazienza ho imparato a non sottovalutare i discorsi che mi fa e la gravità o positività che egli attribuisce loro. Io Gemellina capricciosa, sono stata da lui accontentata in tutto e per tutto all’inizio del nostro meraviglioso rapporto d’amore. Per così dire “non me ne ha guastata una”, anche se a volte le mie scelte si sono rivelate molto precipitose ed impetuose. Pagandone ovviamente in seguito tutti e due le conseguenze. Poi per fortuna!  lui ha imparato ad esporre il proprio lato di comando da vero Ariete, ed ha preso il toro per le corna, riflettendo e lasciandomi agire solo se era una cosa ben fatta, che non portasse danno alla famiglia. Prevale ancora e sempre ci sarà, il mio lato giocoso, estroverso, creativo di persona portata a chiacchierare con miriadi di persone anche se non le conosco, dando il “buongiorno” anche agli autisti degli autobus mentre cammino. Lui invece è molto riservato e se non gli va non ti guarda nemmeno!Si fa per così dire gli affari suoi: non ho mai temuto che mi possa tradire, non guarda nemmeno in viso le altre persone ma cammina diritto senza notare chi gli passa a fianco. Questo comportamento così chiuso, duro, solitario, “orsesco”, solitario glitter-immagine-animata-0273

(perdonatemi la licenza poetica!) mi ha dato molto fastidio per anni, ora non ci faccio più caso: io continuo a parlare con gli altri anche se molto meno, lui cerca di aprirsi leggermente e di scambiare qualche parola. Abbiamo quindi fatto dei progressi entrambi per venirci reciprocamente incontro. L’Ariete che ho sposato, non so gli altri, si è rivelato con il tempo molto possessivo nei miei confronti, gradendo poco che io abbia altri interessi al di fuori di lui. Altro punto che poteva rivelarsi una bomba, ma abbiamo lavorato anche su questo e trovato dei compromessi. Tende ad interiorizzare i problemi, le grane, i dispiaceri, a non aprirsi con nessuno tranne che con me e questo se mi riempie d’orgoglio mi grava anche di una responsabilità enorme. Io tendevo spesso a cambiare umore dieci volte nel corso di una giornata, arrecando non pochi disagi a lui e ai figli. Seguire una persona che cambia continuamente umore e pareri è devastante, lui mi ha aiutata tantissimo a vincere questo mio problema. Come? Parlandomi per ore ed ore quando la bimba non era presente, spiegandomi come avrei dovuto comportarmi per star bene io e far stare bene lui. Direi che in questi anni con me ha perso molte volte la voce per aiutarmi, senza mai farmi sentire “diversa” dagli altri esseri, catalogati come “normali”. L’Ariete soffre spesso di tensioni nervose e mio marito le accumula nelle gambe, nel collo e nelle braccia. Tanti anni fa ho compreso che gradiva molto i miei massaggi, lo tranquillizzavano e se era arrabbiato con me, si calmava piano piano. Sono da lui considerati miracolosi, quindi alla sera a letto, davanti alla Tv io inizio a lavorare e lo massaggio nelle gambe e cosce che ha lunghissime, nel collo e nelle braccia. Così gli vanno via le tensioni accumulate durante la giornata mentre svolge ilo suo impegnativo lavoro, che lo porta a dover introitare le grane e le rogne dei condomini di una ottantina di condomini. Ci aiutiamo nelle faccende domestiche, dividendoci i compiti, mentre la gestione di nostra figlia è totalmente mia, a parte il week end dove lui è di solito a casa dal lavoro. Dico di solito! Durante una lite o discussione pretendevo sempre di tappargli la bocca, tipico del Gemelli ribelle che non vuole sottostare al punto di vista altrui, ora ho imparato a dialogare, a lasciarlo parlare e a non interromperlo sino a che non ha finito il suo discorso.

Questi sono solo alcuni degli esempi di come una coppia come la nostra, atipica forse, può continuare il proprio percorso insieme, attingendo l’uno dall’altra. Dico atipica per i caratteri diversi, per l’età, lui è più giovane di me di otto anni, per le esperienze pregresse anche se la bambina sono io e lui è sicuramente molto più maturo di me. Che dire, che cosa pensare e concludere? Ci completiamo a vicenda? Siamo proprio noi due le mezze mele che vagavano senza meta e alla fine ci siamo riuniti? Avevamo alle nostre spalle matrimoni finiti male, ma abbiamo voluto fortemente ricominciare, unirci e fare un figlio insieme, abbiamo superato momenti di crisi molto grossi, ma siamo ancora qui insieme. Ci stimiamo molto, ci rispettiamo e rispettiqamo i di noi difetti tutti. Ci vogliamo molto bene e abbiamo i nostri rituali e le nostre piccole abitudini giornaliere alle quali non rinunceremmo mai. Se uno dei due dimentica un gesto a noi famigliare, l’altro si chiede cosa c’è che non va. Non è poco, non è banale e nemmeno scontato, come il rispettare le rispettive diversità caratteriali che non vuol dire accettarle in todo, ma mediare. Su alcune situazioni soprassediamo tutti e due, su altre ci impuntiamo e ci arrabbiamo di brutto! Ma poi, vista la fatica di essere arrabbiati, decidiamo di fare pace!  In che modo ve lo lascio immaginare… lupo-immagine-animata-0153

Annunci

6 Comments

  1. Ma che belle che siete, Fabiana!
    Tre generazioni di splendide donne, tutte in forma dalla più anziana alla più giovane, complimenti, sono proprio delle bellissime immagini 🙂
    Un augurio di buon proseguimento delle tue vacanze montanare, ciao, a presto.
    Roberta

    Mi piace

      1. Se per “generazione” intendiamo il passaggio di madre in figlia e poi in nipote all’interno della linea di successione familiare, allora direi che sono tre (Nonna Bianca, le due figlie Fabiana e Giuliana e la nipote Alice Aurora), mentre se consideriamo gli anni di nascita, effettivamente, la differenza tra te e tua sorella è tale che potrebbe essere considerata come un vero e proprio gap generazionale e rappresentare, quindi, una quarta generazione 🙂
        Stai tranquilla, non ho poi tutta quella fretta di arrivare a 51, ancora per qualche giorno mi tengo ben stretti i miei 50!
        Un caro saluto, R.

        Mi piace

  2. io sono ariete e mio marito è gemelli, stiamo insieme da trentotto anni più tre di fidanzamento, è stata una bella combinazione, io chiacchierona e creativa, lui elegante ma poco loquace, ha sempre mostrato la duplice faccia del segno, è stato come avere due persone diverse accanto, io le amo entrambe. ciao Fabiana!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...