Le infedeltà maschili (Prima puntata)

Avevo il forte desiderio da tempo memorabile, di approfondire ed affrontare questo tema di cui nel titolo più sopra, con persone che sapranno gestire e comprendere al meglio i miei pensieri e le mie riflessioni. Riflessioni profonde, domande alle quali non ho dato tutte le risposte, o se ne ho trovata qualcuna, essa non mi soddisfa appieno. Sappiamo per certo dalla notte dei tempi, che l’uomo e questa volta intendo Uomo, soggetto singolare maschile, è portato a rivestire i panni del cacciatore o corteggiatore, noi eterne e stupide bambine,  quello della facile preda. Sin dalla più tenera età, siamo state ammaestrate e indottrinate, a sederci con le gambine strette e ben chiuse, dobbiamo fare le brave, starcene a casa a fare l’uncinetto, crescere i figli, preparare cibi succulenti, esaudire il compagno nelle sue richieste sessuali, a volte a noi non gradite. In teoria, anche se siamo negli anni duemila, a notizia certa di tradimento subito e conclamato, per il bene di non si sa chi, qualche donna decide di non reagire in nessun modo, ma digerire, con l’ausilio di un liquore digestivo robusto, comportamenti maschili, non consoni ai patti di fedeltà e rispetto reciproco, scambiati in quel dì di festa. Nei decenni,in tutti i Paesi del mondo e in ogni ceto sociale, si è potuto osservare, leggere dai media o assistere di persona, a tradimenti ai danni di Donne esemplari e molto intelligenti. Queste donne,  non solo hanno accettato che il proprio uomo pratichi sesso non nel talamo nuziale,  ma sono arrivate addirittura ad accettare, i figli derivanti dalle altre unioni non ufficiali. Credo che ci siano tradimenti e tradimenti, fermo restando che chi mette le corna comunque vada ha tradito le promesse. Ne derivano conseguenze altamente delicate quando l’infedeltà non è un atto sessuale fine a se stesso, ma lascia dietro, anzi mette davanti ai due amanti la nascita di un innocente creatura. Capiremo bene che la situazione è delicata, gli equilibri sono di cristallo, perché l’inconfutabile prova del tradimento è visibile agli occhi di tutti, con la gravidanza “dell’altra”. L’ altra, il terzo o quarto incomodo o donna scomoda, donna che non mi sento assolutamente di condannare o giudicare, oppure chiamare con il fin troppo facile appellativo di “rovina famiglie”. Ricordiamoci sempre il vecchio detto ”Per costruire un fossato ci vogliono due rive”, quindi per fare un figlio occorrono un uomo e una donna, chi si accoppiamo insieme. Questo tra tutti i tipi di tradimento, credo sia il più grave ed importante, ma la storia e gli avvenimenti ci insegnano che anche in questi casi, la moglie, spesse volte, non fa nulla di eclatante per punire il fedifrago. Non lo prende a pugni e a cazzotti, non gli recide il membro, (anche se qualche volta è avvenuto ndr..)  ma rimane al suo posto, nella loro casa, svolgendo il noto ruolo di moglie, usando il cognome del marito, aspettando con pazienza, che “passi a nuttata”. A volte la nottata, potrebbe durare tutta la vita, ma le signore come Flora Carabella, vedova Mastroianni, sono rimaste a Roma nel loro splendido palazzo adornato da quadri e mobili del cinquecento, facendo il mezzo punto per mezzo secolo.  Ah! la dolce vita romana! Ne ha sterminate più lei del colera, dando lustro a uomini e donne bellissimi, attori meravigliosi che hanno lasciato un’impronta salda nel cinema italiano, ma hanno lasciato altrettanti figli sparsi qua e là. Alcuni, come nel caso di Chiara Mastroianni, figlia di Marcello e Catherine Deneuve, riconosciuta come figlia legittima, altri come nel caso di Mazarine Pingeot, tenuta segreta alla Francia per molti anni, essendo figlia del loro presidente Mitterand. Mi chiedo inoltre, come la signorina Hillary Diane Rodhan, non abbia divorziato, non abbia fatto scoppiare scandali ulteriori oltre a quelli già esistenti, ma abbia sopportato stoicamente, tutti gli atti propri cioè con penetrazione, o impropri cioè senza penetrazione o fellatio che dir si voglia, che il marito, un tale Bill Clinton, si faceva fare nella stanza ovale della Casa Bianca. Per il bene della Nazione e del Mondo? Nutro molta stima per la signora Hillary, ex segretario di Stato in corsa per la candidatura a Presidente degli Stati Uniti d’America. Sarebbe la prima donna Presidente d’America, forse ad aver sopportato qualche fellatio: il nobil gesto darà i suoi frutti? Un’altra donna che vale la pena di ricordare per la sua dedizione ed adorazione assoluta per il marito, buongustaio di femmine bene in carne è quel piccolo grande scricciolo, di Giulietta Masina, moglie dell’istrionico Federico Fellini, che ha condiviso Rimini ed il suo letto con Sandra Milo,(per citare la preferita del sultano) per decenni. Potrei perdermi nel ricordare Franca Rame, Franca Bettoja, Erminia Ferrari, Franca Gandolfi, lady Diana, Jacky Kennedy…ma la lista è assai lunga e volendo, potrei ricordarmi anche di certe mie antenate.  E’ perfettamente inutile che ci nascondiamo dietro una coltre di bugie, fingendo che nella nostra casata sia sempre andato tutto bene, i nostri uomini? Tutti Casa, Chiesa, Famiglia e…amanti. Non per ultima la regina d’Inghilterra, esempio di forza e tenacia uniche, inimitabile in tutte le occasioni di scandalo della sua famiglia. E ne avrebbe ben donde per dare di matto! Queste donne, mostri sacri di fermezza, con nervi d’acciaio e cervelli funzionanti, sono state immobili per anni al loro posto, non dando mai segni di squilibrio mentale, ma hanno continuato a rivestire il loro ruolo di Moglie fedele e paziente. Pertanto hanno potuto così, non solo ereditare gli immensi patrimoni dei mariti infedeli, ma…e qui viene la parte più affascinante, sono state considerate delle vere eroine di sopportazione rispetto alle vicende, poco simpatiche, accadute proprio a loro. E’ difficile dare la patente di tradimento di serie A oppure B, oppure C, si tratta comunque di mancanza di fedeltà e di rispetto, di derisione ed umiliazione della consorte. Per par condicio, tratterò in seguito anche le infedeltà compiute da donne nei confronti del loro partner. Data la complessità, la varietà e le mille sfumature di queste situazioni, non escludo di poter ampliare questo tema, ed approfondire assieme a voi altre sfaccettature e note di colore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: