Marcia indietro.

A conferma di ciò che ho sempre pensato, appurato che ogni volta che ci si assenta per un corto o lungo periodo di tempo dal virtuale mondo dei salotti e dei blog, vieni dimenticato in soffitta come una ramazza vecchia che non fa più il suo uso. Giorno dopo giorno, perdi coloro che ti mandavano baci, abbracci, sorrisi, “serene giornate, dolci nottate, gradevoli pomeriggi, colorati meriggi, soporifere nottate, non leggi più di complimenti ed auguri., non conti più quanti apprezzamenti arrivano e ti senti messa nell’angolino, come gli Italiani medi che non fanno bene e correttamente il loro lavoro! Ci si accorge che tante persone seppur vane e virtuali, si allontanano da te perchè non “succhiano” più il sangue dalla rapa. In questo caso le rape siamo noi che postiamo e coloro che attingono cioè succhiano, dovrebbero essere gli altri che leggono! Che a loro volta postano e commentano, che ricevono iscritti e complimenti sempre dagli stessi che guarda caso hanno un blog! Sarò stronza ed antipatica ma ribadisco che questo è un cane che si morsica la coda: non abbiamo un vero pubblico fatto di normali persone fisiche che non possiedono blog o siti, ma ci scambiamo i favori tra di noi, gira  che ti rigira siamo sempre e solo noi. Nei miei 140 iscritti sono una dozzina circa è composta da persone che non possiedono blog. Per fortuna questa triste realtà  che ho sempre cercato di rifiutare con tutte le mie forze, non mi procura dolore e non mi fa stare sveglia la notte. Anzi! Ancora una volta mi fa riflettere sul fatto che se non si hanno stupide novità da raccontare, se almeno tre volte al giorno prima o dopo i pasti non ti fai vivo, non sei più facente parte del gioco delle tristezze mute e nessuno “ti fila più”. Ancora una volta dico quello che penso e che ho sempre sostenuto, rammaricandomi solo di una cosa: tutto quello che ognuno di noi ha scritto e sviluppato negli anni o nei mesi precedenti, non conta più. Le categorie, i titoli degli articoli, le pagine con i contenuti, è come carta straccia e nessuno, o pochi in verità., si prendono la briga di andare a leggere che cosa ha prodotto quell’imbecille come me che per quattro anni ha scritto centinaia di articoli. E ci ha messo pure dell’impegno e una parte del suo cuore! E ci ha pure sudato e pianto sopra a quei chilometri di parole che ha messo dentro, che poi piacciano o no, questo è un altro discorso. Il prima non esiste, l’oggi è già obsoleto, forse il domani può ancora interessare! Voglio invece ringraziare per davvero coloro, che nonostante questo periodo di assenza si sono “azzardati” ad iscriversi ugualmente al mio blog. Forse avranno letto qualcosa di antico che li ha catturati? Io spero di sì e spero mi raccontino qual’è il vero motivo per il quale si sono iscritti! Penso non sia peccato o vergogna raccontare il perchè o il percome una persona s’iscrive in un blog piuttosto che in un altro. O in tutti e due forse! Ringrazio e dò il benvenuto di cuore a :

 

 

biobonbon
http://biobonbon.wordpress.com
9 ore, 22 minuti fa
parloditeognigiorno
http://parloditeognigiorno.wordpress.com
2 giorni, 23 ore fa
Samuele
http://www.samuelesilva.net/
5 giorni, 9 ore fa
Giusy
http://giusyincucina.wordpress.com
1 settimana, 1 giorno fa
sara
http://triportrek.wordpress.com
1 settimana, 3 giorni fa
danitrip77
http://mammaconlavaligia.wordpress.com
1 settimana, 3 giorni fa
pierperrone
http://www.repubblicaindipendente.wordpress.com
1 settimana, 4 giorni fa
sfogliatella
http://sfogliatellablog.wordpress.com

Stupita e felice di leggere qualche nome  che ritorna,  come gli amori che a volte si rifanno vivi. Alcune persone s’iscrivono, soggiornano un poco, in genere non commentano mai, poi scappano, si disiscrivono….passa molto tempo e decidono di iscriversi ancora! Ma sì, riproviamoci e vediamo se stavolta il blog non ci deluderà! Da stamattina ho deciso di rispolverare gli articoli antichi, quelli che in tutta onestà hanno fatto nascere il blog e mi hanno portato centoquaranta persone che non conoscevo affatto. Dato che per motivi lavorativi non potrò essere presente spesso, sarà il computer che programmato a dovere ripubblicherà gli articoli. Stamattina lo faccio io manualmente partendo proprio dal primo che fu pubblicato anche sul “resto del carlino di Reggio Emilia”. Avete una quindicina circa di categorie e se cercate un articolo e non lo trovate, scrivetemi: vi aiuterò a ritrovarlo! Arrivederci a presto e se lo gradite, continuate a scrivermi, con il cellulare anche se sono al lavoro, posso rispondervi! Nel prossimo post il primo articolo del 2012!

Annunci

19 comments

  1. Annosa questione quella dei commenti. Io, onestamente, non guardo nemmeno chi si iscrive al mio blog: non mi interessa. Questo perché, spesso, non commenta nemmeno quello che scrivo. A volte mi “regala” un “mi piace”, come se blog e faccialibro fossero sinonimi. La linfa di un blog è il commento, la partecipazione, il “battere un colpo” se ci sei. Va da sé che se quel colpo arriva da una parte sola, presto o tardi lo batterai da solo. Purtroppo i famigerati social network hanno tagliato le gambe ai blog. E, dei primi, ogni giorno ne spuntano di nuovi disperdendo chi ci scrive sopra.
    Un sorriso per la giornata.
    ^___^

    Mi piace

    • :*. Ciao caro Alberto, a me invece piace molto sapere chi mi legge e come lo fa. Io dò tanto in tutti i settori della mia vita, in questo caso specifico del blog lo facevo per diletto e perchè amo la scrittura. Se nessuno commenta come dici tu, si perde anche lo smalto e la voglia di scrivere. Per chi lo si fa? Non credo nemmeno a chi dice”lo faccio per me stesso, poi se non mi leggono non m’interessa!”: Riepto per la milionesiam volta che se una persona lo fa per se stesso non apre una dimora agli occhi del mondo, non si espone al pubblico giudizio o alla muta indifferenza, scrive per sè su di un diario o su un file che rimane privato. Sono anche d’accordo con te osservando che i nuovi canali, come ad ,es. Fb molto più veloci e sintetici hanno penalizzato i blog. In quelli non c’è tempo da perdere! Figurati se chi legge o scrive ha voglia di sapere come si faceva l’imparaticcio ai tempi della mia bis nonna! Poche parole,sintetiche, cinguettando anche su Twitter e si corre su Instagram o su Pinterest.

      Mi piace

  2. Quello che dici è vero e a volte può dispiacere, però penso che sia anche abbastanza naturale, il “mondo blogger”, per così dire, è fatto di persone che scrivono perché desiderano condividere qualcosa e nel migliore dei casi leggono altri blog per cercare anche qualcosa di diverso da sé, ma pur sempre in un ambito in cui si ha in comune quanto meno l’interesse a scrivere (e leggere). Che non è sempre il caso nel mondo cosiddetto “reale”. Non dimentichiamo che anche dietro chi scrive in un blog c’è sempre una persona reale. E proprio perché siamo persone reali, il blog è una parte, magari anche molto importante della nostra vita e dei nostri interessi, ma una parte comunque. E’ difficilissimo riuscire a leggere tutto quello che ci interesserebbe, e spesso si va un po’ dietro al lettore di WordPress, o alle mail dei blog a cui siamo iscritti, che ci arrivano quando quei blog pubblicano qualcosa di nuovo. Da lì qualche volta può anche succedere di andare poi a esplorare anche articoli più vecchi, quando si ha un momento di calma e di tempo, ma è chiaro che gli articoli nuovi hanno una visibilità molto maggiore. Probabilmente è anche il motivo per cui le fotografie e i testi molto brevi hanno in genere molte più visite e apprezzamenti. Ma c’è sempre chi è interessato a quello che scrivi e come lo scrivi, in generale. E’ questo che dà un senso, non tanto il numero, no?
    Buona settimana 🙂
    Alexandra

    Mi piace

  3. Buongiorno Fabiana,
    Io anche se commento solo a volte ti leggo quasi quotidianamente.
    A volte leggo anche alcuni dei blogger che ti seguono come ad esempio Rebecca che in questi giorni non ha il blog accessibile, presumo che sia in ferie.
    Saluti.

    Renza

    Mi piace

    • Ciao Renza, so con certezza che mi leggi spessissimo. Le mie parole non sono riferite a nessuno in particolare. sono solo considerazioni su come funziona questo mondo. Forse mi ripeto, saranno gli anni che pesano sul groppone. Sì effettivamente rebecca è un bel pò di tempo che non la leggo nemmeno io, speriamo stia bene e non sia successo nulla di brutto. Personalmente ho a casa mia una sfilza di ammalati più o meno gravi che mi fanno dire che il problema del blog è cosa ridicola. Certo fa piacere quando leggono ciò che una persona fa con amore, ma se penso a chi è in ospedale e forse non ne esce….Beh! Ti abbraccio forte.

      Mi piace

  4. Staremmo tutto il giorno sui blog, non è un lavoro giustissimo! Non si viene retribuiti infatti, che cos’è non lo capisco più. Ora che ho ripreso il vero e reale lavoro a contatto con le persone che mi rivolgono la parola comprendo altre differenze che a furia di passare ore ed ore qua sopra, mi erano sfuggite. Guardiamo un pò come va a finire! 🙂

    Liked by 1 persona

  5. E’ un’analisi molto corretta, io mi sono avvicinato a questo mondo con curiosità però mi accorgo che per seguire tutte le cose interessantissime che ci sono bisognerebbe dedicarcisi a tempo pieno, e tralasciando tante altre cose che piacciono, magari di più! Bisogna accontentarsi, credo, del possibile… il fatto che sul passato non torni (quasi) nessuno è una conseguenza… se non si riesce a star dietro all’attualità… quando ho tempo a me piace andare a leggere qualche articolo vecchio, anche tra quelli che propone WP, ma ammetto che è difficile. Insomma, o ti metti a fare veramente il blogger, o è dura!

    Mi piace

    • Ti ringrazio per la condivisione dei miei pensieri. Ci ho provato e riprovato mille volte, anche a staccarmi quando gli impegni lavorativi prendono il sopravvento e ogni volta la stessa solfa. Inevitabilmente perdo d’interesse e non sono più “sul pezzo”, sparisco perchè ce ne sono talmente tanti e molti sviluppano argomenti veramente interessanti, che uno in meno non fa statistica e nessuno ci fa caso più di tanto. Se fossimo in un circolo di amici vero nel quale due/tre volte la settimana proponi un argomento e chi vuole viene ad ascoltari la cosa cambia e se sei interessante, le persone di certo si accorgono della tua mancanza. I blogger veri sono altri, quelli da milioni di follwers che hanno un equipe dietro che risponde al posto loro ai commenti! Loro magari sono impegnati in tournèè o in sfilate, presentazioni di libi o partecipazioni a trasmissioni televisive. Nessuno di noi credo si paragoni a loro o voglia pensare anche solo minimamente di arrivarci! Buona serata!

      Liked by 1 persona

  6. Ciao Fabiana, io leggo i tuoi post. A volte preferisco scrivere con il cellulare se per te va bene. Per me è più immediato. Sono felice di rileggere gli articoli passati.
    Buona serata 🙂

    Mi piace

    • Ciao Bea, eri sparita e liberissima di farlo ci mancherebbe altro! Questo non è un obbligo ma un posto nel quale potersi rilassare. Sei tornata e mi fa molto piacere, ma sappiamo che purtroppo la lontanaza tra me e voi penalizza i rapporti d’amicizia che potevano nascere. Il mio ed il tuo era uno di quelli, ma ci dobbiamo accontentare così. Che leggi i post con il cellulare e poi li commenti da lì se è più comodo fai come credi. Se tu installi whats app come ti avevo invitato a farlo, non solo non spendi nulla per inviare foto e messaggi ma ti avrei potuto mandare le foto dei pezzi vintage in anteprima. Invito tutti ad installarlo. Almeno il rapporto tra di noi è più immediato e cerchiamo di superare le barriere architettoniche di questo mutismo che per me è insopportabile. Certo che, non si può dare il proprio numero di telefono a tutto il mondo, ma discernere con oculatezza scegliendo con chi proseguire un rapporto, sia di lavoro sia d’amicizia, potrebbe essere un modo per sentire meno le distanze! Che ne dici? Un abbraccio.

      Mi piace

    • Grazie Renza di avermi informata! Non lo sapevo,. Ora scappo alla riunione per la sfilata abiti da spose che presenterò il 21 Maggio! A risentirci presto, ho iniziato ieri con un ripasso degli antichi articoli., per dar modo a chi di me non sa proprio nulla di poterni rileggere. Ti aspetto quando vuoi!

      Mi piace

  7. Inizio ringraziandoti, io leggo tutti i blog che seguo, (non commento molto per la verità) anche se per questione lavorativa mi collego poco cerco di leggervi tutti… Mi piace quello che scrivi 😃
    Ti auguro una notte serena.

    Mi piace

    • Buongiorno a te, la notte è trascorsa serena e sono io che ti ringrazio per aver creduto in me ed esserti iscritta qui nel mio salotto. Il lavoro è importantissimo e non deve distoglierci dalle nostre passioni, come ad esempio scrivere o leggere. Quando scriverai ne sarò molto contenta e rispondo sempre, anche io sono impegnata tanto con progetti di lavoro nuovi ed inevitabilmente trascuro altre passioni, In questi giorno sul blog appariranno a rotazione articoli molto vecchi che i nuovi iscritti non vanno a leggere. Ho pensato quindi di ripassare una buona parte del lavora fatto in 4 anni di blog. Buona lettura e aspetto vostre idee e pareri quando se ne presenta il tempo!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...