eventi del giorno, I numeri UNO.

Mille e non più Mille?

Ieri il signor Word press mi ha mandato una dolce e aspettata missiva: ho raggiunto il traguardo dei mille articoli pubblicati!

image

image

È  un bel numero anche se alcuni sono stati ripubblicati e modificati! Avrei voluto dall’agosto 2012, anno in cui ho aperto il salotto, scriverne molti di più ma non mi è  stato possibile! Anche avere 154 iscritti  (ed il numero è  in salita ) è  per me un ottimo numero. Direi che averne migliaia che non ti leggono o pochi che ti leggono è  meglio la seconda opzione. Il mio cervello ed il mio cuore hanno ancora molto da dire e da dare, motivo per cui questo traguardo è  anche vostro. Auguri  a voi che mi leggete allora ed aspetto il duecentesimo che riceverà  da me un premio!

image

Annunci

21 pensieri riguardo “Mille e non più Mille?”

    1. Speriamo di avere ancora qualcosa da raccontare d’interessante su cui confrontarci in modo costruttivo. Ognuno di noi porta qualcosa di sè e della propria vita su queste piattoforme, non è cosa da poco mettersi in confronto con altri. Soprattutto perchè fondamentalmente, non ci conosciamo se non attraverso gli scritti. Oggi sto provando a stirare. Mi hanno fortunatamente anticipato la Ris. Magn a martedì mattina. Così non devo aspettare per sapere” di che morte morire”. Buon pomeriggio anche a te, qua si prepara il brutto week end come avevano annunciato.

      Piace a 1 persona

      1. Qua ancora non piove. Fatto breve giro al media Word con una fatica e uno sforzo immane. L’avevo promesso ad alice! Stasera x distrarmi guarderò la finale di” ballando con le stelle”. Se guardo Caroline Smith il giudice supremo della gara, sapendo che sta facendo la chemio x tumore al seno, vedendola sorridente e ogni sabato al suo posto infonde speranza. E mi dico che se ce la fa lei, ce la devo fare anche io!
        .

        Piace a 1 persona

    1. Ti ringrazio ma avrei potuto fare molto di più se non fossero intervenuti altri fattori esterni. Mi devo mettere in testa che questo non è un lavoro, come io l’ho sempre interpretato. Dovrebbe essere uno svago, ma pretendo sempre l’impossibile da me stessa e dalle mie forze! Un saluto per questo grigio e quasi piovoso venerdì sera!

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...