Corteggiatori di tutto il mondo!

Buona domenica ed un bacio affettuoso ad ognuno sulla punta del naso! Oggi complice la giornata uggiosetta e la schiena dolorante, continuo a scrivere sperando di portare un poco di allegria. Andremo a scovare insieme nuove peculiarita’ del nostro esemplare di Corteggiatore per errore, estinto nei millenni.  Chissà quanti tipi di corteggiatore avete incontrato fanciulle care e donne sgamate! Vorrei tanto conoscere i vostri trascorsi e con quale delle lettere analizzate sinora, siete andate a cozzare. Vi ricordo che abbiamo trattato le seguenti lettere dell’alfabeto: A, B, C, D, E, F, G.  prima di ricordare con quale dei felloni raccontati vi siete andate a “pocciare”. mummiasupanchina

V’invito a rileggervi se lo gradite,  le caratteristiche di ognuno, che troverete nell’apposita cat: CORTEGGIATORI SI NASCE”. Vi ricordo inoltre che gli articoli postati sono dei “ripubblicati” con qualche lieve modifica, lo faccio per dar modo di leggere anche gli scritti più vecchi che nessuno o quasi si dà mai il tempo di andare a scovare. Mi sono riproposta di arrivare sino alla lettera Z quindi ne mancano ancora un pochino. Questo essere fortunatamente non e’ più vivente, ma esposto nelle teche di cristallo al Museo di Topkapi. I resti esposti, perchè di soli resti trattasi, sono stati numerati e descritti a seconda di ciò che rappresentano. Se troverete dei rimasugli non riconducibili a parti del corpo umano, sappiate che a ridurli così furono le nostre progenitrici più accanite, quelle rimaste come si suol dire”fregate al quadrato”. Parti intime maschili non ne troverete nelle teche: si dice che le abbiano sbriciolate con la clava e ridotte in volo con gli aguzzi denti e poi usate nella marmellata di fico fiorone essiccato. Qualche pelo invece glielo hanno lasciato, come ricordo di ciò che fu e non si conclamò, di ciò che i corteggiatori possedevano ma che non hanno saputo sfruttare al meglio! Le visite guidate al Museo partono da Canali(fraz. di Reggio Emilia) ogni domenica alle ore 04.30 del mattino, il biglietto è gratuito ed è offerto dalla comunità delle pie donne del Paese. Tutte singles, s’intende per colpa dell’emerito imbroglione.
Lettera H come Hobbista.

Soggetto singolare maschile e fin qui nulla di strano, dotato di un gran senso dell’accumulo, inteso come approvvigionamento stagionale di signore e signorine, disposte e disponibili a diventar beni e tesori personali da aggiungere alle già sostanziose collezioni. Dopo questa prima definizione meramente tecnica del nostro accalappiatore, possiamo notare se attente e con occhi non foderati di lardo di colonnata, che egli si bea e si compiace degli esemplari che riesce a catturare e collezionare nel corso della sua vita. Modelli di femmina tutti diversi tra loro, da scambiare con altri corteggiatori hobbisti come lui, se qualcuno ne accumula una o più doppia. E’ un pò come quando da piccoli si collezionano le figurine dei calciatori e si dice, tra maschi” ce l’ho, ce l’ho, manca, manca”. Raramente si sbaglia: quel suo senso di disuguaglianza nel mettere da parte esempi rari e tutti diversificati tra loro, lo porta a prepararsi per tempo onde evitare queste figurine doppie. All’uopo prepara uno schema con le caratteristiche fisiche, culturali, culinarie ed intellettive di colei che manca all’appello. Gran pignolo perciò, un matematico nato, un sintetizzatore, insomma poco sesso e pochissimo sex appeal, pochi preliminari, ma molti calcoli con espressioni e parabole difficili. E’ una borsa d’uomo che non ha il coraggio di giocare in borsa. Ha idee ben chiare in testa, precisino e conservatore delle prede che conquista. Passa tutta la sua vita nella ricerca spasmodica dell’esemplare mancante per la sua collezione, è disposto a girare il mondo se viene a conoscenza di un raduno femminile dove potrebbe perdere la bussola circondato da cotante femmine. Può anche darsi all’alpinismo, scalando una montagna nudo e crudo, se sapesse che sulla punta vi è proprio quel pezzo, da 90/60/90. E’ uomo molto critico, di poche parole e pochi gesti, raramente fa regali, quasi mai prolifica, due volte all’anno si accoppia:a Natale e a Pasqua. Portatore di colite ulcerosa e gastrite per la cattiva alimentazione, non avendo il tempo materiale di sedersi comodo a tavola e mangiarsi una zuppa calda di cereali, accompagnata da una fettina di carne ai ferri. Gira sempre con il calcolatore in tasca non separandosene mai, nemmeno quando riposa. Spende per cene e week end fuori porta cioe’ sul pianerottolo, ma solo se può permetterselo. Diversamente e a malincuore, rinuncia al pezzo da catalogo, facendosi venire una grande acidità di stomaco ed un alito da tombarolo etrusco. Per questo grave e fetente motivo, la gran parte dei Corteggiatori hobbisti rimane single, emanando un sinistro odore di anfore e reperti archeologici. Se riceve una segnalazione da amici e conoscenti, parte subito, lasciando ogni cosa e dimenticandosi sovente di farsi manutenzione corporea. Infila la tuta da lavoro, in genere una salopette azzurra e rosa baby, con scritto “ESERCITO DELLA SALVEZZA”, mette guanti e cappello da Indiana Jones e non dimentica mai lo zainetto da boy scout raffigurante Topo Gigio, dotato di radar capace di individuare la preda anche a diversi metri di distanza! Usa legare lo zaino sulla sua pancia vuota, ma colma di diverticoli, dentro la quale ha ricavato una tasca come mamma canguro. Che immagine raccapricciante, non fosse altro per quell’etto e mezzo di burro di arachidi, spalmato sulla parrucca che indossa per non farsi riconoscere dai colleghi di Banca. Prima di partire alla ricerca della Happy girl perduta, riempie lo zainetto con i generi di conforto. Porta con se’ cioccolato Novi, orzo caldo, Hamburger, Hot Dog, Tachipirina, una borsa per l’acqua calda, calze sferruzzate dalla trisavola in lana merinos, di capra ammogliata, due Viagra per le emergenze, brogliaccio, biro, pallottoliere da asporto per fare la conta del numero che desidera raggiungere. Non dimenticherà di certo di inserire, tra le pieghe dello zaino qualche strumento tecnico che utilizzerà in corso d’opera per non sbagliare la mira: un righello, due goniometri, una squadra, un cerchiometro, la bolla da muratore e un metro da sarta, per prendere le misure della preda prima di fare la scelta definitiva.Questo tipo di corteggiatore solo in apparenza sembra freddo e distante, in realtà è ghiaccio allo stato puro, un icerberg in versione catalittica, un santone che stancherebbe anche la mia prozia, che attese ben quattro anni prima di perdere la sua verginità. Piuttosto magro e alto come aspetto fisico, indossa occhialini rotondi da topo ricercatore, dimentica sovente di lavarsi i denti, per la fretta che ha nell’andar per mercatini e aste. Sta molto attento alla farfalla che intende acchiappare, non deve superare le misure delle teche di cristallo dove intenderà collocarle, è cliente emerito delle catene in franchising di detersivi come Target. Perché mi state chiedendo curiose e bramose come non mai? Semplicemente perché tiene molto all’ordine e alla polvere che potrebbe accumularsi sulle sue collezioni private. Onde del mar per cui, acquista in gran quantità moci vileda, spazzoloni, secchi con detersivo per pavimenti al rabarbaro cinese, scope, stracci elettro statici per la polvere e piumini utili per togliere il più piccolo granello di sporcizia dovesse, Dio non voglia, andarsi ad infilare chissà dove. Ma mettersi in gioco e spolverare lui stesso, togliendo con tenacia e volontà impurità e ragnatele? Ma almeno per una volta e per il pezzo più importante della collezione? Su, pigro e lagnoso corteggiatore, fai uno sforzo, altrimenti anche sta volta ti va male ed il pezzo mancante te lo soffiano sotto alle narici!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...