Sarà un caso?

Mi diverte molto guardare ogni giorno le frasi e le parole che il popolo cerca e che spesso riconducono al mio salotto e ufficio. Potrebbe essere un metro di paragone per conoscere non solo i gusti e gli interessi di altri umani, ma si rivela anche uno strumento per misurarne l’intelligenza e la proprietà di linguaggio che usano per esprimersi in forma scritta. Non si contano gli errori di grammatica, le acca mancanti, gli apostrofi dove non vanno e gli accenti in abbondanza. Ci lamentiamo quando dicono che noi Italiani siamo un popolo di ignoranti, soprattutto nelle materie matematiche ecco forse perche’ i cervelli buoni sono tutti all’estero. Mi par di leggere tra  le righe, che ci sono diverse lacune anche nella lingua Italiana. Tra gli ignoranti ovviamente ci sono anche io, leggo troppo poco, ho approfondito pochissimo le materie che adoravo, anche se negli ultimi anni ho cercato di fare ammenda. Però la nostra lingua, per niente semplice, credo di averla imparata. 

Ho tenuto da parte le ricerche più singolari, le parole piu’  strampalate e forse un giorno ne farò un libro!

 La fretta di scoprire cosa c’è sotto a quella data  parola, la curiosità morbosa di conoscere lati non troppo nascosti anche della sottoscritta, fanno si’ che scoviamo linguaggi sconosciuti che forse un giorno finiranno all’accademia della Crusca.  Ma i motori di ricerca non mentono e lasciano quelle famose tracce come le impronte di Pollicino. Leggo  da una decina di giorni circa che gli Italiani sono “incazzati neri “. Dal ritorno delle ferie estive a stamattina si sono accaniti nel cercare ” donne che graffiano il partner sulla schiena”. E questa frase li riconduce da me, perché più volte ho parlato di amplessi complicati ed estremamente passionali, durante i quali la donna, in estasi e rapita dal gentil sesso dell’uomo, cioè mr. Pene, si lascia sfuggire qualche graffio sulla schiena del compagno. D’altronde noi donne orgasmiche, sappiamo bene che il culmine provato è come una piccola morte e negli attimi prima di morire, graffiamo il partner per tutti gli affronti fatti in vita. Quindi va da sé che godiamo ma lo odiamo anche un po’ pertanto, mentre urliamo lo graffiamo. Ora non sto a soffermarmi su come sono scritte le parole: schiena senza acca, graffiare con una Effe sola, pattern che non è partner. Organdus (sarà latino?) Al posto di orgasmo, dona che sgrafia, graffiti sulla schiena ed altre da morir dal piangere. Stamattina invece ho trovato ” accettazione delle corna”, scritto in italiano corretto. Ma secondo voi tra i graffi e l’accettare le corna,  vi è correlazione? 

Graffiandovi tutti vi auguro un erotico sabato sera!

Annunci

17 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...