Sono stanca.

Siamo agli sgoccioli del fatidico 25 Dicembre,  ancora una settimana e si conclamera’ il giorno più atteso dell’Anno. Durera’ lo spazio di poche ore, tutto e’ gia’ avvenuto prima. A fine ottobre vi erano nei negozi o centri commerciali i primi addobbi e le statuine del Presepe facevano bella mostra di se’. Come ci arriveremo a domenica prossima? Con quale stato d’animo, con quali buoni o finti propositi? Non vedremo l’ora che passi e che quel Bambino a noi ancora sconosciuto nasca per salvarci?

Nonostante 2016 anni siano già trascorsi,  direi che non ci è riuscito, in questo immenso lavoro di salvataggio umano. Troppe cose sono avvenute e continuamente assistiamo inermi a disgrazie d’ogni genere. Ne’ Lui, ne’ sua  Madre o suo padre, ne’ gli angeli o i santi che lo potevano aiutare sono riusciti a donarci tranquillita’ ed equilibrio. Nessuno finora e’ riusciti a fermare la pazzia generale che ci circonda.  Come si fa a gustare appieno queste festività,  senza pensare a tutto il resto? Ho ripreso di proposito a non leggere piu’ i quotidiani, mi limito a qualche servizio dei TG, vomitando schifata e addolorata per cio’ che i giornalisti ci raccontano. Poveretti, non e’ colpa loro, e’ uno sporco lavoro quello di venirci a dire di quei bambini che saltano in aria, ma qualcuno deve pur farlo! Anche quest’anno ho scritto a Babbo Natale ma lui, vecchio e stanco non mi ascolta e fa orecchie da mercante. Chiedo sempre lo stesso regalo: quello  di far fermare tutti gli scempi e di far tornare pace ed armonia, su quella che un tempo si chiamava Terra! Ma non esaudisce il mio desiderio e non mi porta il regalo che chiedo. Lui pensa ai giocattoli, ai tablet, agli I Phone, pensa a far comprare panettoni e zamponi,  ci mette davanti agli occhi ogni sorta di bene materiale,  inutile, deja vu, costoso o dozzinale che sia.  Non pensa che a noi, occorre altro x trascorrere in Natale ed una fine anno sereni con amore ed affetto? Sono molto stanca, sono quasi due mesi che mi dedico al mio lavoro a ritmo incessante. Cio’ non mi impedisce di trovare il tempo per telefonare con la voce s’intende! agli amici più cari. Con gioia ho spedito i biglietti d’auguri scritti a mano in bella grafia. Trovo anche il tempo x andare a trovare chi ha bisogno di me, oppure sono io che ho desiderio di incontrare di persona, qualcuno a cui tengo particolarmente. E come ogni Natale mi accorgo che c’è chi dà il peggio di sé ed ancora una volta per strada, si perde qualcuno al quale tenevi molto…

Annunci

12 commenti

    • Stasera sono x forza di cose dovuta passare dal Grand’Emilia di Modena x consegnare un acquisto fatto da cliente. C’era la fila di auto da Reggio Emilia sino a Modena, la pazzia dell’acquisto scellerato dell’ultimo minuto!!! Al Grand’Emilia nel parcheggio auto anche sugli alberi, improperi, urla, quasi qualcuno si picchiava x il posto auto….se questo è il natale, l’armonia e il bene x il prossimo c’è da stare tranquilli…

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...