..e mettiti la sciarpa perbacco!..

Le mamme hanno sempre ragione, che lo vogliamo o no,ciò che ci suggeriscono o ci ordinano, dipende dalle mamm, si rivela quasi sempre esatto. Alla sogliola ( scusate la licenza poetica…) dei miei 53 anni, posso dire che Bianca Fornari, oggi 94 anni, madre rompipalle per eccellenza, apprensiva e possessiva all’ennesima potenza, aveva ragione. Negli ultimi anni lo dico troppo spesso che aveva ragione, segno che sbagliavo allora a non crederle, o segnale evidente di un’iniziale processo di mio deterioramento,dovuto all’età che avanza? 


Mah, forse tutte  e due le cose, fatto per me strano ma certo è che anche io mi ritrovo a rompere all’ennesima potenza, i miei adoratissimi figli su tante  e forse essenziali regole,  imparate sul campo.  Mentre scrivo, oggi benedico il mondo muto dei blog e compagnia bella: sono afona completamente.  Mio marito C., esulta di gioia, mia figlia ride a crepapelle mentre fa colazione e guarda i video di quel TOTEM vivente che è il  suo attuale idolo, “FEDEZ”. 


A furia di vederlo in ogni dove in casa mia, sto pezzo di tatuaggio vivente, a furia di incontrarlo anche in bagno sotto forma di poster, mi sto affezionando  anch’io al ragazzo tatuato, che come idolo a sua volta, sapete chi ha.? Ma la sua mamma, che oltre a fargli da manager lo incita a farsi quel tatuaggio in più che lo rende ancora più mostruoso ed il bello della faccenda e’ chw pure lei li ama! Anzi!  I due, mamma e figlio, fanno a gara a chi detiene il maggior numero di tatuaggi nel corpo.  Al figliolo non so dove troveranno un posticino libero per i prossimi,  forse là  sotto dove non dovrebbe battere il sole, qualche cm libero esiste ancora. Ah queste mamme premurose ed intuitive, che ci sbraitano da ottobre ad aprile che in inverno bisogna uscire con canottiera di lana e ne avevamo già parlato ( v. Post “mettiti la canottiera”…), che a scuola si va con sciarpa di lana cotta, berretto di lana fatto da nonna Ione all’uncinetto, guanti di lana fuori e cotone sulla pelle per le allergie, calzettoni di lana triplo strato e non quelle peduline che Aliceaurora indossa dal novembre scorso, ca,biando colore ogni giorno e che non le coprono nemmeno il malleolo. Ma è la moda signore e signori, ed è così e non ci piove.  Tutti uguali i nostri figli, tutti fatti con lo stampo per le crostate, studenti delle scuole medie e superiori,  tutti davanti a scuola con scarpe bianche da ginnastica tutto l’anno, (All Star x le femmine…)calzine della Barbie,  pezzo di caviglia al freddo e al gelo bene in vista. Giaccone corto verde militare con pelo finto di coniglio attorno al collo, già,..perché mettersi un piumino lungo almeno al ginocchio farebbe sembrare una vecchia e pallosa mamma. Io ci ho provato ad essere come ero, ad assomigliare a mia figlia com’è oggi, risultato: stamane sono afona e quei pochi monosillabi che riesco ad emettere, paiono dei suoni gutturali da donna delle caverne. Faccio impressione, ve lo giuro amici miei. Meglio che me ne stia zitta e data la nebbia densa e concentrata di oggi, meglio che prima di andare da Mamm@Bianca io metta sciarpa, cappello, berretto, calze di lana e quel dolcevita odioso che ho nel cassetto dei maglioni di lana. Che supplizio per me!  Ma tutto sommato farò contenta mamma,  che mi vedrà vestita come ha sempre sognato e forse ci guadagno in dignità sperando di recuperare la mia voce originale da donna e non da trans…con tutto il rispetto x la categoria. Se invece guariro’ troppo in fretta sarà un po’ meno contento mio marito,  ma nella vita lui lo sa che non si può avere tutto.

ciModifica

Annunci

24 comments

  1. Però dai, tutti abbiamo almeno una volta sbuffato davanti alle imposizioni delle mamme, ma di nascosto le siamo stati grati di non aver avuto quel brutto mal di pancia o quell’influenza che ti costringeva a letto….
    Anche io le vedo orde di ragazzini con sciarpe chilometriche e le caviglie al vento, poi mi guardo….e mi dico che se le facessi io non avrei il tempo neppure di arrivare in bagno.
    E quindi grazia mamma per aver insistito su canottiera, calzettoni e co.!

    Mi piace

  2. cara signora controlli il suo ultimo commento perche scritto in questo modo pare che vi dispiace moltissimo di aver trovato la vostra mamma ancora in vita

    Mi piace

    • Cara chiara che legge attentamente il mio blog ma che non mi conosce, ho solo dimenticato le parole ” molto male” perché ho febbre. E non le permetto di fare affermazioni di questo genere né nei nostri confronti di figlie e nemmeno di mia madre.

      Mi piace

    • Ci auguriamo tutte e due che riesca a spegnere 100 candeline, ma è una pretesa molto ambiziosa,.,,io ho quasi 53 anni e mia sorella 71, siamo state fortunate ad averla sino ad oggi, per il resto diciamo che sarà fatta la volontà di Dio e della vita. Papà non c’è più dal 2007. Mi scusi ma i nervi sono molto scoperti e non siamo pronte a lasciare andare via anche lei. Buona serata.

      Mi piace

    • Buongiorno Renza, qua la voce non ritorna…in compenso ho tosse e malessere diffuso. Niente febbre, ho fatto vaccino e spero di “squassarmela” così senza troppi danni. Anche io ti auguro un sereno week end. A presto Renza.

      Mi piace

  3. sarai afona ma scrivi bene 😀
    Le mamme? Rompipalle per definizione, quando siamo i figli. Lo diventiamo a parte invertite con i nostri figli.
    Alzi la mano chi non ha sbuffato davanti alla richiesta materna di coprirsi? Vedo mani festanti in alto.
    Guarisci presto per la disperazione dei tuoi figli. 😀

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...