I mestieri moderni.

Sono tante le cose che ho imparato a fare nel mio mezzo secolo di vita. Sono tanti i piccoli o grandi mestieri nei quali mi sono cimentata sino ad oggi, tutti diversi tra di loro, tutti molto utili alla mia  formazione  di donna, moglie e lavoratrice.  

So di non aver ancora finito d’imparare, non si finisce mai! So che rimarrò legata alle mie note passioni e so che forse un giorno,  invece di continuare a vendere il vintage e l’antiquariato, mi metterò tranquilla a fare la nonna….

Tra tutti i mestieri che quotidianamente svolgo e come me tantissime donne, ce n’e uno che amo a dismisura e nel cui ruolo, mi ci trovo molto bene. 

Certo che per fare ciò che tra poco vi dirò, non serve il libretto d’istruzioni, non ci sono scuole per andare ad impararlo e si commettono errori in continuazione.  Ma si può sempre migliorare ed imparare, se solo lo vogliamo e ci applichiamo con costanza ogni giorno.   Non serve diploma o laurea, non servono master o stage, non ci vuole l’Erasmus o il tirocinio in azienda, non dobbiamo andare a fare l’apprendistato sperando poi di venire assunte ed avere il posto fisso fino alla pensione. 

Per svolgere questo antico mestiere, che è  x me il più bello del mondo, bisogna nascere con la vocazione, occorre sentirselo nel cuore, occorre saper guardare con occhi amorevoli e protettivi chi ci sta davanti. Io quegli occhi li’ per come li intendo, non li ho mai avuti sul  mio piccolo corpicino di bambina. 

Dunque dolci lettori e lettrici, per svolgere questo mestiere che amo più di tutti gli altri, occorre AMORE, PAZIENZA, DEDIZIONE,COMPRENSIONE, CURA, BASTONE E CAROTA….e lascio a voi gli altri sostantivi. Se non l’avevate ancora capito il mestiere di mamma è quello che sento più mio. E non lo cambierei per nulla al mondo, nemmeno per una carriera a Dubai, dove vivrei facendo il bagno nel petrolio, sventolando miliardi di euro… Buon pranzo a voi, vi aspetto..

Annunci

21 commenti

    • Butto sempre un occhio al mio salotto, trovare un commento come il tuo mi allieterà di sicuro le pulizie del bagno, dei tappeti, dei letti ecc…ti abbraccio e sono felice anche io che sei qui con me.😍😍

      Mi piace

      • Siamo noi DONNE, che ancora non lo abbiamo capito. Ed in questo nessuno ci può aiutare, dobbiamo fare un programma della giornata così come lo chiamo io e possibilmente rispettarlo. Se in una giornata ci vogliamo far stare dentro tutto, non ci saltiamo fuori. Poi diventiamo nervose, irritabili, facciamo tutto e male, rischiamo pure l’infarto, rispondiamo in malo modo a marito e figli….in una parola sola?? Diventiamo stronze come quando abbiamo il mestruo e ragioniamo con l’utero come diceva la mia ginecologa. Ergo, meglio fare poche cose in una giornata ma fatte bene. Dando la priorità a quelle veramente essenziali ed indispensabili. Per tutte le altre..beh “scusate il disagio, ma stiamo lavorando per voi”!. Buona colazione.🚵

        Mi piace

  1. Eh fare la mamma è un mestiere di quelli per i quali non si è mai del tutto preparati, ma forse uno tra i pochi che regalano soddisfazioni davvero concrete!
    Hai detto proprio bene, bisogna riuscire a “sentirsi mamme” perchè questo è un ruolo che non prevede nè vacanze, nè pensione, nè soprattutto istruzioni per l’uso, si cresce e si impara ogni giorno qualcosa, essendo insieme maestri e anche alunni 🙂

    Mi piace

    • Ci sono mamme e madri cara Francesca. Io mi sento mamma dentro, una madre che conosco molto bene è mia sorella Giuliana. E di questa sostanziale differenza suo figlio, nonché mio nipote, gliel’ha sempre rimproverato. Ancora oggi che ha 45 anni le rimprovera di non essere stata una brava mamma. Era una madre. Punto.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...