Signore & signori oggi va in onda il restauro conservativo.

Scrivo questa lettera con affetto e con il cuore e con tutta la sincerita’ che mi ha sempre contraddistinta. La dedico a chi mi ha seguita con affetto, con dolcezza, con simpatia, con amicizia seppur virtuale… facendomi sollevare il morale,  quando questi era sotto la suola dei tacchi.  Capire e sentire anche se da lontano che qualcuno mi pensa e mi dedica 2 minuti del suo tempo, x darmi  anche solo un saluto, per me e’ una dimostrazione di attenzione verso la mia persona. Per questo oggi dedico queste mie poche righe a chi nel tempo mi ha fatto capire di contare qualcosina, non dico tanto, ma qualcosina sì. A chi mi chiede perché m’iscrivo a facebook, twitter, instagram e poi dopo pochissimo me ne fuggo via a gambe levate, rispondo che non sono canali adatti a me. Io ho bisogno di parlare e di sentire l’interlocutore e di guardarlo negli occhi, per capire se mi prende x i fondelli o se mi dice la verita’. Quindi basta tentativi virtuali, tengo solo il mio diario/ blog, perche’ mi permette di scrivere e decidere la lunghezza dinun articolo. A volte 140 caratteri x esprimere un concetto sono troppo pochi, a volte basta un silenzio al momento giusto x dire tante cose. 
Ringrazio nel modo piu’ affettuoso possibile coloro che quotidianamente  e con garbo mi scrivono ogni giorno. Mando un abbraccio a chi ha sempre avuto un dolce pensiero per me, anche se io raramente ricambio la lettura degli altri diari. Ma anche questa peculiarita’ fa parte del mio carattere e vi prego di perdonarmi  e di accettarmi così come sono. Io nel mio cuore lo so che ci siete,  vi leggo a volte, a volte commento, ma la cosa che reputo più importante È SAPERE CHE  CI SIETE., e che dietro a queste tastiere e a questi pensieri ci sono delle persone vere che pensano a me. Aborro e diffido di  coloro che dicono che sono operati di lavoro, che trovano mille scuse x non chiamarmi mai, 2000 motivi x non incontrarmi e scambiare 4 chiacchiere seduti comodamente. Quelle sono scuse belle e buone x non dirmi in faccia” guarda che io e te non c’azzecchiamo niente, tu x me conti meno di zero e se non ti chiamo e’ perche’ di te come amica o conoscente non me ne frega proprio nulla”! Colui o colei che si mascherano dietro la frase” per telefonare occorre trovare il momento giusto”, sono falsi ed ipocriti a prescindere. Il momento x telefonare  mandare un sms omuno whats app, ‘  sempre. Se uno lo,desidera x davvero anche mentre e’ sul water ad espletare le proprie funzioni corporali, puo’ mandare un messaggino e state sicuri, che sara’ un  messaggio “di pancia” quindi vero e sincero. 
Dopo questi doverosi ringraziamenti, domani sera ( se nulla di nuovo succede..) parto x la Grecia x 1 settimana di assoluto riposo e relax. E per ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo ( altri cucineranno al mio posto!) non porterò con me cellulari, tablet, smartphone o computer.  Mi voglio godere il mare, mio marito e mia figlia e pensare solo ed esclusivamente a me stessa. Dopo 9 mesi di “tragedie greche”, malattie, funerali, lavoro a ritmo incessante, risvegli notturni, perdita repentina di peso ed altre faccende famigliari poco simpatiche direi che mi merito in pieno qualche giorno di sacrosanto riposo.

da quando nel 2012 aprii questo salotto, tanti mi hanno scritto. Non tutti con gli stessi stati d’animo. Chi con eleganza, chi con 2 parole stringate,  chi con invidia e gelosia palesi che ho potuto respirare anche a distanza con olfatto oramai molto affinato. Ci sono anche quelli che mi leggono “di nascosto”  e mai lasciano un pensiero che sanno mi sarebbe molto gradito! Una di queste persone che mi legge regolarmente è mia sorella Giuliana, che da quando ha trovato il fidanzato,  un allegro vecchietto di 83 anni, non mi ha più in   nota. Insomma agli oltre 300 personaggi che animano questo diario da diversi anni, voglio semplicemente dire “grazie”. Una parola banale ma quanto mai in disuso, perché la maleducazione è divenuta una regola da applicare quotidianamente, più volte al giorno. Vi saluto quindi con affetto e rispetto. Ci ritroveremo verso fine giugno, quando andrò in montagna sino a settembre. Buone ferie a chi andrà ora, buon lavoro a chi rimarrà al caldo in città,  buon tutto a chi se lo merita. E a chi non si fa mai vivo/a con me ma dal VIVO però,  mando il mio più sentito vaffanday…

Annunci

5 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...