Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Cessi, befane o gnocchi?

Quante volte leggiamo o sentiamo dire che l’autentica e vera bellezza non è quella esteriore ma quella interiore? “L’importante è essere belli e puliti dentro, fuori non fa nulla”. Oppure ” l’essenziale è la salute, tutto il resto non conta!” Siamo sicur di quello che affermiamo? Il punto fondamentale è quello di essere in armonia con se stessi, quindi belli dentro e fuori, di conseguenza si è belli anche con le altre persone. ” È VERAMENTE brutto, ma ha modi di fare così gentili e delicati ed ha un cuore grandissimo che lo rende bello”! Fermiamoci un attimo a riflettere: un cesso rimane purtroppo un cesso, una befana non si puo’ trasformarein fata Turchia, però ci può lavorare su.

Queste frasi sono frasi del cavolo a mio avviso, quando uno nasce o diventa con gli anni cesso, non può essere vera la connessione che conta solo il cuore!Ed il mio aspetto fisico dov’è? Dov’è Fabiana, non la trovo più, quindi vado in crisi d’identità. Prima cosa se io mi vedo brutta o nasco brutta, o gli altri mi fanno sentire BRUTTA, il mio cuore non è sereno, non posso perciò offrire agli altri gentilezza e serenità, non la sono io per prima, non ne ho da regalare AGLI altri. Volendo essere un po’ cattivi si potrebbe dire che queste frasi sono state inventate da coloro che non sono esattamente dei mostri di bellezza. Ed uso appositamente la parola ” mostri” perché anche la

bellezza ha un limite: non bisogna essere dei fumetti perfetti ovunque, altrimenti siamo le caricature di noi stessi, per fortuna in questo la natura ci aiuta. Anche se nasciamo con i cosiddetti canoni di bellezza, qualche difetto fisico ce lo abbiamo di sicuro. Io non credo nemmeno ai soliti criteri: biondo con gli occhi azzurri, mora con occhi verdi, IV di reggiseno, alta, snella, labbra carnose….. E questo ci difende dalla perfezione, che può appartenere solo ad un dipinto come la Gioconda di Leonardo, o ad una statua. La bellezza interiore o del cuore, se preferiamo non la si vede e nemmeno la si può soppesare. Nessuna TAC o risonanza magnetica ci ha mai rivelato di quanta bellezza interiore siamo forniti. Perciò qual’e’ il punto di contatto tra cuore, cioè il contenuto interno, ed il corpo visibile, cioè l’involucro esterno? Se ho avuto la fortuna di nascere con quei canoni di bellezza, sono aiutata nell’operazione, altrimenti devo adoperarmi di più per divenire almeno guardabile e graziosa sotto tutti i punti di vista. Non è bellezza del cuore la sciatteria per esempio, non è bellezza interiore mangiare con ingordigia sino a divenire dei grandi obesi, non è trasmettere serenità e positività agli altri se io non mi lavo tutti i giorni ed emano sgradevolissimi decori. Ovunque io/noi andiamo la prima cosa che osservano è l’aspetto esteriore. Questa è la nostra carta d’identità, poi solo molto dopo, arrivano i buoni sentimenti, il cuore, la serenità, il carattere, quindi la bellezza interiore. In una società come la nostra, che è quella dell’apparire più che quella dell’essere ci viene richiesto( giustamente) anche sul luogo di lavoro di essere presentabili cioè, puliti, lavati, profumati, ben vestiti. Insomma curati, belli, gradevoli, puliti. Anche se non ci sono gnocche o adoni, l’aspetto curato di una persona trasmette già bellezza ed armonia. Quando non sono curata, con i capelli in ordine, il peso giusto, le mani con unghie non smangiucchiate, il sorriso sereno, dignitosi e puliti gli abiti, preferisco non uscire di casa. NON sarei bella dentro, sarei molto arrabbiata e quindi brutta dentro, non avrei armonia da offrire, sarei solo brutta fuori e brutta dentro e questa non è la vera bellezza dell’anima.

Autore: Fabiana

Sono nata il 6/6/64. tutto il resto é noia, mi trovi su SHPOCK, su VINTED, SUBITO.IT. SE HAI BISOGNO CHIAMAMI X COSE SERIE al 3204380039!

18 pensieri riguardo “Cessi, befane o gnocchi?”

    1. la bellezza da copertina no! tutto l’insieme che ho elencato si. a me personalmente i classici” belloni” non mi smuovono nulla! la bellezza come la intendo io, cioè cura del corpo non si perde se si vuole. buon pomeriggio a te!!

      Piace a 1 persona

  1. Riassumendo..
    Bellezza non è il vontrario di bruttezza.
    Ma di che ti lamenti?
    Ma di che gioisci?
    Tutto passa, la bellezza, il fascino, il treno per il futuro…ecco quello non do dobbiamo perderlo assolutamente!!!!!
    Un abbraccio
    Giancarlo

    "Mi piace"

    1. Il mio post forse è stato frainteso. Io in particolare non ho ancora motivi per lamentarmi! Anzi ringrazio Dio o chi per esso per come sono. Ma ci lavoro tanto, per essere bella e gradevole fuori e di conseguenza a che dentro. Come posso essere gradevole ed affettuosa, carina e buona, quando in certi giorni di me prevale la parte ” di cesso” che ognuno ha? La bellezza si trasforma! Si può essere belli e curati anche a 95 anni, come la mamma Bianda che si è imbruttita solo due mesi prima di morire.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: