ah! averlo saputo prima!

forse avremmo fatto esattamente uguale. Buona domenica, caldo o non caldo è estate, godiamo di quel che arriva, con i dovuti accorgimenti e se proprio non sappiamo come ripararci dal gran caldo, innamoriamoci! Quando si é innamorati il metabolismo cambia radicalmente. Non si avvertono più caldo o freddo, fame e sete…. però continuiamo a bere altrimenti ci disidratiamo! ah l’amour, l’amour..

Tra poco tornerà l’autunno e sarà la stessa solfa.

Buona ed allegra domenica, giugno se n’è già volato via!

Notizia fresca, cioè bollente!

Se alle 9.37 di stamane, in soli 6 secondi hanno fatto esplodere la pila 10 e la 11 del tristemente famoso, ponte Morandi, mi viene sempre da farmi la solita antipatica domanda? Che cosa hanno aspettato a farlo? 6 secondi sono veramente pochi, e forse le operazioni di bonifica per ricostruirlo sarebbero iniziate da un bel po’ di tempo. Presenti oltre a Toti, Bucci e varie autorità, anche le ” ragazze ping pong”, Di Maio e Salvini, che non si sono rivolti la parola. Già: 2 primedonne altezzose ed invidiose l’una della cravatta dell’altra! L’una della barba dell’altra! Ricostruire il ponte e ridare l’alloggio a tutte quelle povere persone sfollate, questa deve essere la priorità assoluta. Del tempo se n’è perso in abbondanza da quel 14 agosto 2018…

Ed ora??

…non mi era ancora successo di dovermi sedere su una panchina, dopo la consueta camminata del mattino! C’è sempre una prima volta e stamane complice il caldo afoso e già consistente mi sono permessa di fermarmi a Leggere i quotidiani e a riposarmi 5 minuti.

Era veramente dall’estate 2003 che il termometro non saliva così in alto a giugno! Che poi volendo essere precisi e scrupolosi, queste temperature anche se di poco, hanno superato giugno 2003. Che dire….i soliti rimedi del buon senso, ma nel nostro pronto soccorso sono molti gli accessi x malori, che a volte negli anziani o in persone già molto debilitate, danno il colpo di grazia! Certo che quando si vedono dei cretini anche di 20 anni che vanno a correre x mantenersi in forma, alle 14 vien da dirsi” quello/a lì ha proprio preso un colpo di calore alla testa”! Non bisogna scherzare con la natura e con il caldo, poi si legge sul giornale” giovane di 20 anni deceduto x il troppo caldo”

I giornalisti però, categoria fantasiosa, tralasciano di scrivere un piccolo dettaglio” se l’è andata a cercare x mantenere la tartaruga”…. mah! Ed ora vado a farmi una bella e prolungata doccia!A più tardi!

Gli occhi di Riccardo.

Sono stati creati e voluti per opera di un disegno soprannaturale. Li ho partoriti assieme al resto del suo corpicino, ma ho fatto solo da tramite, tutto era già stato previsto e pensato. A volte hanno il colore del mare quando è appena passata la tempesta, altre volte sono azzurri come il cielo del presepio illuminato dalla stella cometa. Spalancati sono immensi, profondi, espressivi, due laghi di montagna che rivolgono lo sguardo verso la vita che li circonda, pronti a captarne ogni minimo segnale. Le sopracciglia formano una curva delicata, a mezzaluna, sono lunghe e perfette, biondissime, arrivano quasi alle tempie,con le ciglia arcuate e folte, formano un quadro di celestiale e soave bellezza. Forse un pittore esperto ha voluto disegnarle così, esprimendo tutta la sua arte. Quando Riccardo mi guarda e sbatte le ciglia per sorridermi, mi sento persa e inerme, immeritevole di tanta grazia e purezza che riesce a trasmettermi.

( Rivalta, 1998)

Una sola volta.

Si prova una volta sola nella vita, lo riconosci perché le altre sono solo fotocopie sbiadite. Più o meno. Sai che è quello lì è non un altro perché il tuo corpo ed il tuo cuore, con i pensieri e le emozioni non sono più tue, ma rapite dall’altro per nin tornare mai più. Sei dimezzata, ti manca l’essenza, non hai piu’ il senso e la misura, pudore e vergogne se ne vanno via con lui. Ecco perché lo riconosci l’amore con la a maiuscola. Tutto il resto…

Indubbiamente azzurri!

Avrei voluto averli anche io questi occhi così azzurri come hanno Alice e Riccardo! Se si potessero commissionare avrei chiesto al buon Dio o a chi per Esso di crearli esattamente così. Non vi so dire il motivo

Questo é il colore degli occhi di Alice, senza ritocchi o trucchi da computer! I miei figli sono biondi naturali, io no, sono bionda tinta ma castana scura al naturale. Da chi hanno ereditato questi nordici colori? Ma dal loro nonno materno, mio padre Antonio, la cui stirpe era tutta e dico tutta! bionda con gli occhi azzurri! 13 tra fratelli e sorelle tutti biondi e tutti con gli occhi celesti di un gatto arrabbiato! Mia nonna paterna, Elvira Fornari non ne ha concepito nemmeno 1 castano o.moro..Avrei voluto affiancare a questa foto per me molto significativa, anche quella di Riccardo! Una foto dei suoi occhi sarà ben difficile ottenerla, non ama essere fotografato! Ne conservo con affetto comunque una poesia dedicata proprio ai suoi occhi, che dovrebbe essere anche nel mio blog dal titolo ” gli occhi di Riccardo “. Vi auguro una buona mattina e attenti al caldo, oggi e domani ci fanno alla griglia su di un barbecue.

Pubblico ancora!

Mi è giunta in questi giorni una lettera da una mia carissima amica d’infanzia, disperata a dir poco per un grosso problema di salute che riguarda il figlio. Sta scrivendo a tutti i giornali e quotidiani affinché questa notizia possa diffondersi ed avere il giusto risalto. Non è certamente una bufala estiva! Se lo credete opportuno, vi chiedo di riportarla sui vostri social. Fatemi sapere se eravate al corrente di questo medicinale infernale…

Cordiale, intelligente e umano, dott. A.M
sono una mamma disperata che non sapendo più quale strada percorrere, prova, attraverso la vs. seguitissima rubrica a lanciare un grido di aiuto. Mio figlio oggi 29 anni, ha fatto uso in adolescenza di un medicinale definito da molti medici ” miracoloso” che avrebbe dovuto aiutare la ricrescita dei capelli. In realtà dopo la dismissione di questo farmaco, più noto come FINASTERIDE( o propecia..) sono nati poco per volta e NEGLI altri soggetti maschili che ne hanno fatto uso prolungato problemi gravissimi di salute. Tali problemi ad oggi accentuati, hanno compromesso in modo radicale la sfera sessuale causando emergenze come l’impotenza. Dopo attente ricerche ed analisi sui soggetti sofferenti, tra i quali mio figlio, ne e’ emerso che TUTTI soffrono di forte depressione, attacchi di PANICO, DISTURBI DEL ritmo sonno/veglia, cambio di percezioni reali, fatica cronica, cambi di metabolismo, svenimenti improvvisi, aumento o diminuzione del peso, ma soprattutto cambiamenti come scrivevo prima riguardanti la sfera sessuale. Questi ragazzi ed uomini maturi, faticano ad andare al lavoro e hanno davanti un futuro nefasto se la ricerca non interverrà in modo approfondito per cercare un antidoto o una cura a questi gravissimi sintomi. Come mamma e come essere umano, soffro moltissimo nel vedere mio figlio da ben 8 anni dentro ad un buco nero, senza per ora via d’uscita. La mia lettera non vuole essere un’accusa certa alla ditta fornitrice di questo farmaco,ma una diffusione di questa notizia che non ha abbastanza risalto. Mio figlio come gli altri ragazzi sta girando l’Italia in lungo ed in largo, cerca consulti, spende moltissimo danaro, si sottopone ad esami e assume farmaci a seconda del medico che trova. Insomma, questa FINASTERIDE ,che io sconsiglio di assumere sta piano piano facendo vittime senza che nessun medico la conosca veramente. Mio figlio assieme agli altri soggetti si é recato presso ospedali in titta ITALIA, si è sottoposto ad esami pesanti di laboratorio, xome il prelievo spinale del ” liquor” , dove e’ emerso io valore non CORRETTO in TUTTI coloro che hanno uso di Finasteride. É stato aperto un sito chiamato ” VITTIME DELLA FINASTERIDE”, ma per ora nessun tipo di risultato. Credo che a questi giovani ragazzi verrà negata la possibilità di avere una ragazza, una moglie, una famiglia, magari dei figli…. Sapendo della sua grande sensibilità, confido con il cuore, che lei pubblicherà questa mia lettera, con l’auspicio che le ricerche continuino e che non si spenga il faro su questo terribile problema, che può portare anche a suicidi. Quando non si vede la via d’uscita, e per ora non c’è, si può pensare anche di farla finita con questa che è diventata per me e per la mia famiglia una vera tragedia.

Sono molto triste ed inerme riguardo a questo serio problema, anche perché conosco bene la mamma di questo sfortunato ragazzo! Vi chiedo come compagni di blog ed oramai cari amici di scrittura di riportare sui vs. Blog p altri social, questo argomento. Vorrei che fosse puntato un grosso faro su questo problema, e se riporterete La lettera ditemelo. In modo tale che io possa riferirlo alla mia amica.

Raccolgo, leggo, diffondo…

Mi è giunta in questi giorni una lettera da una mia carissima amica d’infanzia, disperata a dir poco per un grosso problema di salute che riguarda il figlio. Sta scrivendo a tutti i giornali e quotidiani affinché questa notizia possa diffondersi ed avere il giusto risalto. Non è certamente una bufala estiva! Se lo credete opportuno, vi chiedo di riportarla sui vostri social. Fatemi sapere se eravate al corrente di questo medicinale infernale…

Cordiale, intelligente e umano, dott. S….
sono una mamma disperata che non sapendo più quale strada percorrere, prova, attraverso la vs. seguitissima rubrica a lanciare un grido di aiuto. Mio figlio oggi 29 anni, ha fatto uso in adolescenza di un medicinale definito da molti medici ” miracoloso” che avrebbe dovuto aiutare la ricrescita dei capelli. In realtà dopo la dismissione di questo farmaco, più noto come FINASTERIDE( o propecia..) sono nati poco per volta e NEGLI altri soggetti maschili che ne hanno fatto uso prolungato problemi gravissimi di salute. Tali problemi ad oggi accentuati, hanno compromesso in modo radicale la sfera sessuale causando emergenze come l’impotenza. Dopo attente ricerche ed analisi sui soggetti sofferenti, tra i quali mio figlio, ne e’ emerso che TUTTI soffrono di forte depressione, attacchi di PANICO, DISTURBI DEL ritmo sonno/veglia, cambio di percezioni reali, fatica cronica, cambi di metabolismo, svenimenti improvvisi, aumento o diminuzione del peso, ma soprattutto cambiamenti come scrivevo prima riguardanti la sfera sessuale. Questi ragazzi ed uomini maturi, faticano ad andare al lavoro e hanno davanti un futuro nefasto se la ricerca non interverrà in modo approfondito per cercare un antidoto o una cura a questi gravissimi sintomi. Come mamma e come essere umano, soffro moltissimo nel vedere mio figlio da ben 8 anni dentro ad un buco nero, senza per ora via d’uscita. La mia lettera non vuole essere un’accusa certa alla ditta fornitrice di questo farmaco, ma una diffusione di questa notizia che non ha abbastanza risalto. Mio figlio come gli altri ragazzi sta girando l’Italia in lungo ed in largo, cerca consulti, spende moltissimo danaro, si sottopone ad esami e assume farmaci a seconda del medico che trova. Insomma, questa FINASTERIDE ,che io sconsiglio di assumere sta piano piano facendo vittime senza che nessun medico la conosca veramente. Mio figlio assieme agli altri soggetti si é recato presso ospedali in titta ITALIA, si è sottoposto ad esami pesanti di laboratorio, xome il prelievo spinale del ” liquor” , dove e’ emerso io valore non CORRETTO in TUTTI coloro che hanno uso di Finasteride. É stato aperto un sito chiamato ” VITTIME DELLA FINASTERIDE”, ma per ora nessun tipo di risultato. Credo che a questi giovani ragazzi verrà negata la possibilità di avere una ragazza, una moglie, una famiglia, magari dei figli…. Sapendo della sua grande sensibilità, confido con il cuore, che lei pubblicherà questa mia lettera, con l’auspicio che le ricerche continuino e che non si spenga il faro su questo terribile problema, che può portare anche a suicidi. Quando non si vede la via d’uscita, e per ora non c’è, si può pensare anche di farla finita con questa che è diventata per me e per la mia famiglia una vera tragedia.

Sono molto triste ed inerme riguardo a questo serio problema, anche perché conosco bene la mamma di questo sfortunato ragazzo! Non conoscevo invece questo malefico medicinale, e se verrà riconosciuta attraverso la ricerca che causa veramente impotenza ed altro, spero che i ragazzi abbiano un grosso risarcimento danni dalla ditta fornitrice ma soprattutto che qualche bravo medico possa aiutarli a guarire. Mi aiutate a diffondere la notizia?