Darci un taglio.

Ce lo darò prima o poi. Così come ho fatto oggi con i capelli, stavano diventando lunghi, scomposti, ingombranti. E siccome medico pietoso fa piaga cancrenosa, ho deciso di ri tagliare. Ed é la terza volta da agosto. un fardello in meno da indossare, stasera mi sento PIÙ leggera. Vi voglio bene.

Pausa.

Cari amici mi prendo una pausa. Non so ancora se sarà lunga corta o un addio al blog.

Non mi.piace fare male le cose, non mi piace scrivere tanto x riempire spazi vuoti che non diventeranno pieni se non agiro’ in modo silenzioso e coerente. Spero di tornare x Natale x condividerlo con voi. vi lascio 7 anni di me, quasi 1500 articoli scritti. prometto che risponderò a tutti nei tempi che mi occorrono. In privato se vi va, potete contattarmi. Auguro a tutti giornate liete e serene come non sono state le ultime mie. Vi dico anche che prima o poi la campana suona x tutti anche se qualcuno/a se lo è dimenticato. Ringrazio coloro che mi hanno sempre costantemente scritto facendomi sentire il proprio affetto.

É dura ma spero

SONO giorni duri da digerire, il granito lo digerirei meglio. Vado avanti, mi dico che ne ho passati altri di momenti così intensi e difficili.

A volte per risalire bisogna toccare il fondo, poi si può decidere di rimanere lì x sempre o provare con unghie e denti a risalire. Tendo ancora una corda, è troppo importante x me aiutare chi è laggiù. Io prego tanto, spero e lavoro ogni.ora come un’ape operaia che deve salvare e proteggere il suo alveare. ringrazio voi che mi leggete e mi fate Sentire che non sono da sola. x me questo è molto importante.

beato il venerdì!

amo il venerdì e non sopporto la domenica. Il venerdì é un amante appassionato e focoso, quello che x te lascerebbe tutto quanto, mogliemaritolavorofiglialtreananti per fare sul serio! Trovarne è assai raro però qualche nostalgico esiste ancora!

Con il passare delle ore e degli amplessi, si trasforma in sabato, diventando meno focoso ma fuochetto scoppiettante.

Per poi divenire frequentatore abituale di casa tua, portando ciabatte e spazzolino, mutande e tavor x la notte! Da amplesso si retrocede a petting nemmeno troppo robusto, per poi iniziare a russare come farebbe Noè se fosse ancora vivo.

Ed infine la tanto temuta ma agognata fine: quel delizioso e deliziante amante che si chiama Venerdì ha perso le ciabatte e si é cristallizzato in una domenica noiosa e ripetitiva. Quel che era un gioco ed un fuoco di domenica si raccolgono con scopa e paletta, ceneri e rimasugli di passione..

Stiamo alla finestra e da dietro le tende sbirciamo come butta questo venerdì Per ora di passione e fuoco solo il caldo della mia stufa a pellet…Ricordate che al venerdì non si devono rompere i

.

La notte ed il risveglio.

Se é vero che la notte porta consiglio é pur vero che anche un buon risveglio porta buonumore e saggezza. Le certezze rimangono, i dubbi pure.

nel frattempo ammiro il mio ultimo acquisto mentre sorseggio il mio amato caffè

abbiamo voluto la bici? ora pedaliamo..