Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Zona rossa in tutti i sensi.

Che Reggio Emilia e Modena assieme ad altre province emiliane, fossero rosse ex et ancora comuniste lo sapevano anche le nutrie. Da oggi 8 marzo festa della donna che credo.non si abbia voglia di festeggiare, siamo diventati zona al limite del rosso anche noi. Da oggi nascono limitazioni, divieti, orari diversi, modalità di vita che ci costringeranno a drastici cambiamenti nelle ns libertine giornate.
guardandolo dall” unico lato positivo avremo forse ( dico forse) meno inquinamento, meno pattume, meno odoracci provenienti dai kebab e dai ristoranti, meno auto in strada,meno discoteche aperte…
meno di tutto e più tempo x riflettere. Si è arrivati ad un punto ove ognuno di noi è satollo, pieno e stra pieno dell” inutile e del superfluo nonché inquinabile. Un po’ di sano esercizio mentale solitario o con gli stretti famigliari non può nuocere a questa società marcia e che ogni giorno sta diventando sempre più putrida. Motivi e tematiche sarei banale e sciocca a ricordarle
Alleniamoci a tornare un poco indietro ai tempi dell” austerity quando giocavamo in strada e le auto non circolavano. Io personalmente non ho paura di questa influenza, ho paura e temo la gente che la sta gestendo e come è stata gestita male sin dall inizio. mi disturba non poter circolare liberamente con la mia auto e questo senso di libertà che fino a ieri avevamo e ci sentivamo Dio! onnipotenti e onnipresenti come non ci fosse un domani. forse ora il virus il.domani ce lo toglie e se non ce lo toglierà del tutto sicuramente ce lo modificherà di parecchio.

Autore: Fabiana

Sono nata il 6/6/64. tutto il resto é noia, mi trovi su SHPOCK, su VINTED, SUBITO.IT. SE HAI BISOGNO CHIAMAMI X COSE SERIE al 3204380039!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: