Un alito di vento

KEANU REEVES

Giorni duri e difficilissimi da gestire. Ero ripartita felice di scrivere, ma il diavolo ci ha voluto mettere di mezzo la coda. Problemi di salute ancora e ancora affliggono in modo pesante la mia famiglia. Senza tregua! Devo trascurare non solo il blog ma anche amiche e i miei hobbies e sono entrata in un vortice dal quale sono risucchiata. Spero di uscirne presto, ma questa volta sarà molto molto dura.

Come farebbe Nonna Ione in questa intricatissima situazione? Prima di tutto starebbe molto calma, emergerebbe il suo lato che io chiamo “Zen”

Poi metterebbe il problema dentro ad un quadrato, contestualizzando l’accaduto e pensando con raziocinio a come fare x uscire dal tunnel. Temo però che questa volta anche lei avrebbe molta molta difficoltà a saltarci fuori. Spero che da dove si trova mi mandi un segnale, un messaggio, una dritta su come comportarmi e quale strada seguire. Sarò stupida e un po’ illusa ma voglio credere che sarà così e che nonna mi illumini. In fin dei conti la speranza è l’ultima a morire ed io non ho ancora buttato la spugna@

Diverso è bello!

Sostando negli aeroporti in attesa dell’ aereo, ho avuto modo di osservare bene le varie e variegate coppie di persone che come me, attendevano di salire sul velivolo. Stando sdraiata in spiaggia ho studiato altri comportamenti, ai vari ristoranti ho cercato di capire dato che il tempo ce lo avevo in abbondanza.

Ho provato ad immedesimarsi in determinate coppie per così dire molto anomale all’apparenza. Non sono riuscita a darmi le risposte che cercavo.

Mi sono chiesta come mai persone così diverse fisicamente tra loro erano insieme, mano nella mano, più o meno sorridenti, alcuni azzardando anche un bacio mascherina contro mascherina.

Non mi sono data le solite retoriche e banali risposte: l’amore non ci vede, non ci sente ed è sordomuto, l’amore non conosce sesso, colore della pelle, età, l’amore quando arriva arriva….no amici miei, qui si tratta di vederci bene anche senza occhiali!

Prendo come primo esempio una coppia che era in spiaggia.

Lui: alto quasi 2 mt, viso ed espressione giovanili, mani gradevoli, ma….e qui arriva la prima incognita una pancia non da obeso ma da persona deforme, sicuramente con problemi di salute. Dovrebbe e non scherzo fare un salto dal dr Nowzaradan: la sua pancia, arrivava quasi alle ginocchia! Inutile dire che non deambulava mai, se ne stava sdraiato tutto il giorno all’ombra con una gamba 🦵a destra fuori dal lettino e l’altra a sinistra, non c’era posto sul lettino anche x le gambe! bevendo di continuo birra o bevande dolci.

Nelle foto il mercato coperto delle spezie e dei prodotti locali di KOS.

Lei: capelli corti biondissimi quasi bianchi, rasati a scodella come un frate francescano. Sicuramente più grande di lui, ma questo non fa più ➕notizia o stranezza. Ho forti dubbi che fosse la moglie o la fidanzata. Ella sfoggiava un topless da paura, rifatto, si evinceva dalle grosse cicatrici attorno ai capezzoli. Sempre al sole, fisico da pin up, ogni tanto x riposarsi dalla calura mandava lui al bar della piscina( un poco distante dalla spiaggia) a prendere birra fresca. Lui con fatica enorme x via della pancia tornava dopo circa venti minuti, con le bevande che nel contempo erano di certo divenute calde. Lei lo ringraziava adagiandosi di schiena sulla sua enorme pancia usandolo a mo’ di letto morbido. Non li ho mai visti baciarsi o farsi una carezza o abbracciarsi. Altra coppia singolare vista in hotel: lei obesa e permettetemi non molto attraente, lui molto bello, alto, magrissimo come un grissino, occhi azzurri come il mare di Kos.

Il viale principale a KARDAMENA

Ho notato coppie dove lei era molto più anziana di lui ma x molto intendo non 8 anni come io e mio marito, ma 25/30! Forse se fosse lui più ➕anziano che si sposa la pollastrella giovanissima si penserebbe subito alle di lui ricchezze. Berlusconi docet, tanto x non fare cognomi.

Ho notato coppie dove lui sempre vestito come un damerino inglese teneva x mano una lei vestita con stracci raccolti x strada, che faceva pure i palloncini con le big babol. E viceversa naturalmente.

Altre coppie, molte in verità, dove uno dei due si “abbuffava” come un reduce di guerra al buffet e lei con 2 fettine di pomodori e 1 sedano nel piatto. Purtroppo chi dei due si abbuffa così tanto sino a stare male, emette anche dei suoni gutturali e dei risucchi poco eleganti con cozze e vongole.

Badate bene che io non commento, non esprimo pareri ma mi limito a riferirvi ciò che ho visto e che mi ha colpito.

Altre coppie strane ve n’erano in grande quantità: molti uomini/ donne sempre costantemente al cellulare mentre il/ la partner si dovevano accontentare di ascoltare musica. C’era chi lavorava al computer tutto il giorno mentre l’altro/a a provare tutte e dico tutte le attività ludico/ sportive che il ns villaggio proponeva. Uno iper attivo l’altro iper immobile sul lettino.

Una 💑coppia molto nota!

Termino con la coppia che più mi ha stupito x diversità di concezione della vacanza al mare. Lei h 24 a prendere il sole, forse h 22 se escludiamo il sacrosanto pisolino pomeridiano. Lui 8 gg sempre sotto all’ombrellone a fissare il panorama e a fare i cruciverba, senza mai fare un bagno nel mare, senza mai fare una pipì d’urgenza! Non ci potrebbe essere coppia più diversa eppure stanno insieme da quasi vent’anni…..e ancora non mi spiego il perché. E non venitemi a dire che è solo 💘❤💚 amore dopo così tanto tempo.

Siamo vaccinati finalmente!

Io e mio marito abbiamo ricevuto mercoledì 16 giugno la II Dose di PFIZER e così ora possiamo dirci ‘” immunizzati” contro il bastardo

Nessunissimo effetto collaterale ne’ x la I dose né x la II. È un successo nostro personale, dal momento che mesi fa eravamo molto scettici x altri motivi

Siamo coscienti che potremo ammalarci ugualmente ma in forma molto lieve senza bisogno di terapie intensive. Siamo felici perché nel nostro piccolo, non solo abbiamo immunizzato noi stessi ma abbiamo contribuito a non fare ammalare altre persone. È un dovere vaccinarsi oltre che un nostro diritto gratuito sacrosanto e i medici REGGIANI assieme ai paramedici, agli infermieri, alla Protezione Civile, ai militari, ai volontari stanno facendo un lavoro egregio.

Considerando che fanno turni molto lunghi e che purtroppo i grossi condizionatori non funzionano ancora, lavorano a 40 gradi circa e grondanti di sudore loro e le infermiere pronte con l’ago in mano, sorridono sempre! Hai visto mai che da meno 80 gradi a + 40 il.ns vaccino non funzioni più ➕.

Sarebbe na grande presa per culo! No…scherzo i frigo appositi per il ns beneamato funzionano tutti! Stamattina mi sento diversa, con una speranza in più, mi sento non più dentro alla bolla ma sono uscita ed ora, tra pochi gg toccherà ai miei figli.

Dopo un primo assaggio di mare e monti nei gg scorsi,serviti x essere ritemprati proprio in vista del vaccino, ora cominciamo veramente a parlare del mare estivo. Quello delle 2/3 settimane meritate dopo un anno e mezzo di follia

Dove andremo? Ancora non lo sappiamo, andremo dove ci porterà il ❤ sereni e tranquilli

Il casco in testa dovremmo evitarlo, quello d’ora in poi me lo metterà solo la mia 💇 parrucchiera! E poi siamo tesserati! Attenzione; abbiamo tesserino bianco non rosso come gli emiliano romagnoli, comunisti fin nella punta dell’alluce! Cavoli loro. E voi cosa aspettare a vaccinarsi, salvo casi importanti ove qualcuno di noi anche nella mia famiglia NON potrà essere vaccinato. Questione di vita o di morte ma 2 miei cari congiunti NON POTRANNO farlo, e questo x loro è fonte di grandissimo dolore

Purtroppo non tutta la popolazione mondiale potrà essere vaccinata. Speriamo che non lo prendano: in quei casi specifici c’e da fare una scelta importante: o.morire di covid o morire di vaccino.

Buon venerdì e buon vaccino a tutti!

In sintesi 2 paroline..

Conclusione di questa pazza domenica 2 maggio 2021.

Avevo giurato a me stessa di non guardare più nulla ma queste immagini mi hanno stravolta. In moltissimi senza mascherina e le forze dell’ordine dov’erano? Non aggiungo altro perché sono le immagini a parlare. I risultati in termini di scudetto x il COVID li avremo tra 7/10 gg.
Mi consolo e sorrido nel guardare le rose GIALLE che stanno esplodendo! Pur già a testa in giù in molte causa l’abbondante pioggia di ieri. Quelle con le striature corallo sono adorabili e non ci sarà mai fiore più superbo e meraviglioso x me! Se mi vuoi amare regalami centinaia di rose e sarò tua per sempre….questo scriveva una ragazza reggiana 35 anni fa!
Che poi è sempre quella, solo quella, una ed una sola. Quella che vedo e sento poco. Agli altri la buonanotte posso darla di persona, abbracciandoli in presenza. E a me, chi ci pensa?

Eh va beh, piove!!

Un primo maggio CARICO di nubi e pioggia che mi costringe a rimanere in casa x non prendere altra umidità. Provo a cimentarmi con la P e vediamo cosa succede…

Piove: poco, pochissimo o potente permane pubblica potenza poi parata presenza pessima. Piovve portento passato, presente possibilmente pischello! Piove pioggia pavidamente paziente, per portare potenza pari per parecchi pennuti parimenti pettinati. Perché piove? Per pacata presa posizione prendiamo pacchetti e pavoni pel paesaggio pacchiano, poi poniamo panzerotti pane e pace, puré e pure papà ponendolo pacifico permeato pure in palandrana.

Pppsstt, pazienti e pasciuti passeggiamo palmo a piedi padroni parlanti pacifisti per poi passare a pusillanim? Però piove piovicchia pioverà et pioveva pane e pene poi più parlantina petulante per politicamente pedante e patetico.
Che porcaccia paurosa fatica ++

La morte è figlia della vita

Stamattina il mio primo pensiero è per il papà di una mia carissima amica d’infanzia. Una delle sole due importanti che ho. È mancato lunedì sera a casa sua, tra l’affetto di tutti i suoi cari. Oggi il funerale e andrò alla santa messa. Persona seria, umile, sincera, educata, altruista, timido ma sempre con il sorriso. Un vero papà di quelli di una volta. Mi conoscevi da quando ero ancora nella pancia di Bianca, vicini di casa, io e sua figlia molto legate. Non ti dimenticherò D., pregando per te.
C’è chi arriva e c’è chi parte, c’è chi sale e c’è chi scende. Prima o poi è il turno di tutti, cerchiamo di ricordarcelo quando stiamo x dire o x commettere una cattiveria.

Dove siete?

Mia madre e mio padre nel giorno dell’anniversario delle nozze: era il cinquantesimo anno! Le nozze d’oro, parliamo di maggio 1992.

ho messo la loro foto vicino a me, fatto inconsueto, non voglio defunti sul comodino! Ho raccolto la mia prima rosa gialla fiorita giusto oggi! Mamma adorava le rose gialle, papa’ diceva che era solo un ‘incombenza in più curarle ed annaffiarle in estate ogni sera! Cosa che ovviamente faceva mia mamma andando così a cena verso le 21.30, quando invece papa’ era a letto da un paio d’ore. Sono sul mio comodino, accanto a me, vicino a me, ho bisogno di trarre forza e coraggio da loro. Oggi sono praticamente rimasta a letto tutto il giorno, ho terminato il primo ciclo di iniezioni x sciatiche dovute a fibromialgia. Ebbene sì amici ed amiche! Quello che sospettavo da anni è stato diagnosticato con sigillo in cera lacca: fibromialgia a stadio avanzato. Ciò non mi sgomenta, mi rompe solo dover passare sdraiata e a riposo quei momenti nei quali le gambe non mi reggono. Io che non sto mai ferma e non conoscevo la parola divano o letto durante il giorno!

Le iniezioni come ben sappiamo, come tutte le medicine, come anche una supposta o un Geffer x digerire, fanno bene da una parte e male altrove! Non voglio allargarmi e parlare di altro: vi dico che MUSCORIL, FELDENE E CORTISONE INSIEME sono una bomba micidiale! Il male un po’ se n’è andato, ma la prostrazione ed il senso di debolezza lasciati mi accompagneranno per un bel po’ di giorni! Pazienza! Oggi si è impadronita di me una tristezza infinita, un vuoto cosmico e sento moltissimo l’assenza dei miei genitori.

Nonostante io sia adulta e dovrei sentire meno questa mancanza oramai più che assodata! anzi sono più che adulta, ma non sono ancora vaccinata, nonostante loro se fossero qui sarebbero ultra centenari, ma x fortuna non ci sono a vedere lo scempio e il disastro al quale stiamo assistendo. Mio padre Antonio che come ben sanno i miei pochissimi amici virtuali, ha fatto 6 anni tra militare( un secolo fa quasi erano 18 i mesi di leva!) E tutti gli anni della II guerra MONDIALE rafforzerebbe l’idea che questa è una cattiva influenza che non miete più vittime di quante ne sono state uccise in guerra. Non avrebbe paura, né lui e né mia madre che ha avuto una vita a dir poco da film! Mi chiedo spesso come l’affronterebbero, da dove trarrebbero le forze e la calma x affrontare il mostro. È presto detto: rimanendo uniti come hanno fatto per 72 anni, per prima cosa, razionalizzando con intelligenza e pragmatismo il grosso rognoso problema, e soprattutto usando molta calma e molta fermezza. Sono certa che osserverebbero al 200% le regole imposte dal governo: papà come ex soldato, era abituato a dire sempre” sissignore”. Mamma, rimasta orfana a 8 anni con 3 fratelli più piccoli ai quali accudire, si sarebbe comportata da generale cinese e se si dogeva andare a letto alle 20 o mettere 4 mascherine di tela lei lo avrebbe fatto e avrebbe messo a letto sorellina e fratellini x sicurezza alle 19.30.

e la mia adorata nonna Ione? EHHH lei sì che avrebbe preso il COVID per le corna con aplomb inglese, senza urla e schiamazzi ma lavorando sodo sotto padrone x portare a casa la pagnotta ai 4 figli. X dovere di cronaca vi ricordo che rimase vedova a 32 anni con 4 figli da crescere. Vi ricordo che è passata indenne in mezzo alla spagnola, all’asiatica, senza antibiotico alcuno

Si fece vaccinare obbligata x la pandemia di polio e x il vaiolo. Una quercia secolare di donna morta di un “banale” cancro allo stomaco. Era il 15 agosto 1977. Aveva solo 78 anni e del cancro poco si sapeva! Dei suoi 4 figli solo una è ancora in vita, vegeta e arzilla più che mai: la mitica zia Bruna, anni 89. Oggi cari genitori mi mancate immensamente, un pezzo enorme di me è sepolto con voi e sono inerme di fronte a tutto ciò. Meno male e ringrazio Dio che ho ancora vicina mia sorella Giuliana già vaccinata con ASTRO SAMANTHA, CHE TRA L’ALTRO È STATA DIVINAMENTE BENE SENZA NEMMENO IL MALE DELLA FORATA! PAPÀ ANTONIO, MAMMA BIANCA, NONNA IONE LASCIATEMI VICINO GIULIANA ANCORA X TANTI E TANTI ANNI. MI SENTO FRAGILISSIMA ED HO BISOGNO ANCORA DI LEI E LEI DI ME. VI VOGLIO BENE, QUALCHE VOLTA PASSATE A TROVARMI: LA PORTA X VOI È SEMPRE APERTA.

FIRMATO: LA VOSTRA PICCOLA NINNI.

Una buonanotte stanca.

Trovo due minuti di tempo evdi voglia per salutarvi ed augurarvi una notte serena.

periodo non buono di salute per me e per alcune concause legate tra di loro. Quanti pensieri, quanta fatica nel condurre una vita così complicata per mille e una ragione! Però mi sento anche molto fortunata: non sono sola come forse tante persone che leggono su questi affari, oltre ad una famiglia con un marito che oggi tra l’altro compie 49 anni, ho due figli.

in più a 2 km da me abita la persona più importante della mia vita dopo i miei figli o forse importante tanto quanto loro anche se in modo diverso: mia sorella Giuliana. È a lei che dedico questo mio tempo della sera, la mia mamma da quando l’altra che mi ha concepito è venuta a mancare.

non sono sola, anche se spesso mi sento così. Pazienza! Non ho nemmeno il tempo di rifletterci su, spero di dormire bene cosi come lo spero per voi.

Il venerdì santo, gioco con la S di SCHIANCHI!

S come..

salve signori e signore,sono seduta sul solo scranno debole e scassato santificato e sanificato. Sono sempre solerte, spesso scioccante o seccante? Se sapeste sussurrarmelo senza sapore di sassi, senz’altro sarei sicura e scevra Da scossoni. Ohhhhh

Santa sapienza, sacre scritture, serene e soleggiate serate,sazie e scatole di sapori sapidi e succulenti. Santifichiamo stasera e stamattina senza scrupoli seguendo sincerità solenne, quel sesso solitario serio e sapiente, soli trentatré anni sapeva sognare! Soltanto trenta sporchi soldi scalfissero LA SUA SAGOMA SANTA E sanguinante su una croce.

SOLTANTO SEGNI E SEGNALI DI CRICIFISSSSSSIONE CON SAIO SANGUINANTE di soli chiodi serrati sottratti a scudieri sabotatori.

Senza scrupolo saccheggiavano la di Lui santità e salvezza sapendo di sabotare sacerdoti e speranze. Mi seggo e spengo i sorrisi, sono stupida e sola salamandra saputello senza sorrisi. Stringo le sole sabatiche sensazioni solari stese sul mio solo sfacciato sesso, spavaldo e solleticato da stessi saccheggiatori di santità spariti sempre e spesso senza saper se scendere o soccombere.

Fine COVID.

Con l’arrivo direttamente dalla Liguria di questo profumatissimo basilico DICHIARO chiusa la questione COVID & affini. Non guarderò più tv o servizi o giornali che parlino di questa faccenda. Mi rifiuto di leggere articoli suo vari blog che riguardino esso. Ne ho veramente le tasche strabirdanti.

domani ALICEAURORA compie 16 anni ma festeggerà stasera con amici ed amiche e domani con noi della famiglia. Oggi è il giovedì santo, prego muta ed in silenzio, per chi c’è e per chi non c’è più con noi. Ho già il mio numero sul fascicolo sanitario x la vaccinazione: se reputero’ di farlo lo farò. Ma fino a quel giorno mi sono imposta di non voler sapere più nulla di morti, di contagi,di RT, DI VARIANTI E ALTRO

VOGLIO VIVERE SERENA PER QYALCHE MESE SE CE LA FACCIO, PRENDERE IL SOLE, CAMMINARE E DEDICARMI AD ALTRE PIACEVOLI ATTIVITÀ.

È DANNOSO X ME E SOPRATTUTTO INUTILE ESSERE COSTANTEMENTE INFORMATA MINUTO X MINUTO COME HO FATTO NELL’ULTIMO ANNO. PACE E BENE CON I MIEI AUGURI DI DOLCE PASQUA, CONTINUO DA BRAVA CITTADINA RESPONSABILE E CIVILE A RISPETTARE LE REGOLE DATE MA IO MI FERMO QUI. SE VOI VOLETE PARLARNE ANCORA FATE PURE, A ME NON RIGUARDA E NON VI LEGGERÒ

VI È BISOGNO DI ARIA E SOLE,SILENZIO INTERIORE E OCCHI DOLCI E SERENI. COME CHI È AL GOVERNO: AUGURI ANCHE A LORO DI FARE BENE.X IL BENE NS E DI TUTTO IL PAESE

A PROPOSITO X CHI NON SOPPORTA DRAGHI RICORDO CHE UNA PERSONA PIÙ INTELLIGENTE, PREPARATA TECNICAMENTE, FORMATA SUL CAMPO E CHE SA QUELLO CHE DICE, UN UOMO COSÌ FERMO E RIPETO PREPARATO NS SIGNORE NON CE LO POTEVA MANDARE.

Questo al di là di ogni credo politico o partito che voi amiate. Io sono a partitica; tutti da 2 anni almeno non mi.piacviono. ma scagli il primo commento chi afferma che Mario Draghi non è persona competente. Vado a portare la torta di compleanno a mia figlia! Camoagna covid. Chiusa coperta castrata con questa calda e corroborante calura. Chiedo collaborazione costante e continuativa che cambi calorosamente chi chiacchiera con cavoli covidiani.