PUBBLICAZIONI.

Ho la passione sfrenata per la scrittura dall’età delle elementari! L’ho potuta conclamare però solo in età adulta, quando iniziai a preparare delle poesie in rima per i colleghi del Gruppo Max Mara (anni 1985/1988) che si licenziavano. Componevo una poesia per ogni cena d’addio! La mente correva sempre a quando sarei riuscita a pubblicare qualcosa su carta stampata, parole mie che un pubblico più ampio e variegato potesse leggere. Fu vana gloria? Fu superbia e civetteria da scribacchina? Ancor oggi non so rispondere e quella febbre che mi prende e mi arde l’anima quando ho in mente qualcosa da scrivere, è sempre viva e vibrante in me. Poi finalmente il quotidiano  “Il Resto del Carlino di Reggio Emilia”, pubblico’ il mio primo articolo dal titolo“Una mamma d’altri tempi”. Da lì in poi me ne verranno pubblicati circa ottanta, dei quali alcuni anche sulla “Gazzetta di Reggio Emilia”. Arrivarono in seguito anche i primi tentativi di scrivere un libro.Il primo, scritto nell’anno 2009, fu una favola per bambini dal titolo “Le fantastiche avventure di Gattolona PasticcionaTortadimelemolto lievitata!! 001Nel dicembre 2013 è stato pubblicato da un tipografo di Reggio Emilia (TECNOGRAF) a titolo completamente gratuito perché volevo donarlo ad un’ ass.ne di bambini ammalati di tumori, leucemie e malattie molto rare. Non solo ho scritto il libro e ho rinunciato totalmente al guadagno su una tiratura di mille copie, (ma non ai diritti sul contenuto letterario!) ma ne ho fatto la correzione grammaticale assieme ad un’altra cara amica e ho procurato le illustrazioni. Il secondo libro, ironico e dissacrante ha per titolo “Piacere! Io sono un water (e me ne vanto..)” è stato scritto di getto, in una settimana. Fu pubblicato da un editore poco conosciuto, che è riuscito ad irretirmi e a farmi capitolare. Il libro poteva anche ottenere un discreto successo, dal momento che trattai un argomento mai affrontato prima: ero riuscita a vedere e a concepire l’oggetto water come una persona o a pensarlo come un altro oggetto. Era stampato con così tanta cura, che le pagine volavano via e si staccavano per la colla troppa, usata male, di un colore giallastro ben visibile ad occhio nudo! Non vi dico la vergogna: un esordiente, che fa stampare un libro che parla di un water e le pagine volano via, come la carta igienica! Peccato che lo stampatore, anche se non mi fece pagare nulla per la stampa, non solo non mi supportò con locandine, avvisi e trailers radiofonici, pubblicità, presentazioni, ma se volevo vendere il libro dovevo essere io a pubblicizzarlo, a promuovermelo, a proporlo alle librerie….Le circa 300 copie vendute le ho acquistate a metà prezzo e le ho piazzate tutte, ma la fatica! Non lo farò mai più, mai più fidarsi di chi non è un vero editore con la spalle coperte e vuole veramente investire su di un buon libro, a prescindere dal fatto se il manoscritto è stato partorito da un esordiente oppure un personaggio noto. Conservo gelosamente una lettera scritta a mano, dall’esimio Professor Ferrarotti Franco, noto sociologo dell’Università “La sapienza” di Roma, nella quale mi fa i complimenti per il libro! Potrei ristamparlo in seconda edizione, dal momento che i diritti sono esclusivamente i miei. Poi, nell’agosto 2012 mi è venuta questa voglia di aprire una sorta di forum o blog, o salotto come amo chiamarlo, per poter colloquiare con persone nuove.  Per ora solo virtualmente, ma ho conosciuto tante persone nuove, con le quali ci scambiamo idee e suggerimenti e affrontiamo tematiche diverse.Ogni persona è uguale all’altra ma completamente diversa per modo di pensare, di scrivere e di esprimere i propri pensieri: c’è un mondo fuori da questo, variegato e colorato con mille sfumature di carattere! L’unico ma non piccolo handicap rimarrà sempre quello: vorrei che fossero forum reali, viventi, un poco come i Presepi, riprodotti con le persone e non con le statue, che seppur belle sono mute e finte. Mi piace il contatto fisico con le persone e poter sentire la loro voce, vedere i loro volti,sentire da vicino le loro emozioni.Vedrò cosa posso escogitare in futuro per risolvere questo grosso limite della Rete! Vi riporto con soddisfazione la lettera scrittami di proprio pugno dall’esimio Professor Franco Ferrarotti, noto sociologo romano, docente alla Sapienza di Roma. Mi è stata pubblicata una lettera sul settimanale “CHI”, nella rubrica tenuta dal direttore Alfonso Signorini. “Lettera aperta a mio figlio”, Si trova nella categoria I miei affetti più cari. Mi è stato pubblicato uno stralcio di una lettera scritta al direttore del settimanale “GRAZIA”, Silvia Grilli, dalla quale è nata un’inchiesta che ha per titolo”Ricomincio dai cinquanta”.

Annunci

7 commenti

  1. sono contento che alla fine tu abbia compreso che pubblicare a pagamento è solo un danno
    Per tutti
    ma anche e soprattutto per chi sottostà alla forza caudina

    Mi piace

  2. Mai e poi mai pubblicherò a pagamento, fossero anche dieci euro! Non solo non farei mai fortuna, ma nessuno mi leggerebbe e verrei relegata in uno scaffale vicino ai ceri da cimitero. Se qualcuno di onesto crederà in me e in ciò che scrivo, mi pubblicherà senza pretese di soldi. Stanno fallendo i grandi Editori, figuriamoci questi piccoli sciacalli che chiedono soldi a noi…se non so scrivere e non interessa a nessuno ciò che ho da dire, non fa nulla. Lo tengo nei miei cassetti e nel mio cuore chiuso a chiave, ma pagare mai! Speriamo che anche altri illusi lo comprendano, dobbiamo far cessare questi usurai delle nostre scritture!

    Mi piace

  3. Gentile Renza,forse non ci conosciamo, anche se mi auspicherei che tu fossi quella Renza che io conosco e che era con me alle scuole elementari. In ogni caso, anche se non fossimo “vecchie e datate” amiche ti ringrazio per gli apprezzamenti dicendoti di continuare a leggermi! Un abbraccio, fabiana.

    Mi piace

  4. Gentile Dirigente di famiglia :-),
    ho letto con piacere questa sua pagina apprendendo (con meno piacere) che del suo secondo libro non ci sono più copie disponibili. Mi ha incuriosito e l’avrei letto e conservato volentieri.
    Nel caso in cui si creino le condizioni per una “ristampa”, sappia che un sia pur misero +1 è garantito.
    Cordiali saluti e buona vita!
    T.F.

    Mi piace

      • Gentile Fabiana,
        onorato per il tu, grazie molte (senza autorizzazione non mi sarei mai permesso di dichiararlo per primo).
        Non vorrei arrecarti troppo disturbo nel recuperare una copia e per giunta inviarmela, ma se davvero fosse possibile fammelo sapere.
        Le mie coordinate si possono recuperare con una certa facilità in rete ma meglio se ti lascio intanto la mia e-Mail: tullio.fragiacomo_@outlook.com (senza il carattere “_” che ho inserito per impedire che qualche robot software catturi il mio indirizzo così, con sfacciataggine).
        Confido sul fatto che tu comunichi anche come e quanto inviarti per il libro e la sua spedizione.
        Se invece non fosse possibile questa opzione esplorerò il tuo sito …
        Grazie ancora!

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...