Tengo, butto, sfoggio…

Tengo stretta alla schiena l’epidurale fatta ieri, nella speranza che porti beneficio. Tengo anche il male della forata per anestesia locale che ha fatto più  male dell’epidurale in sé. Tengo dentro di me la convinzione che qualcuno mi sia vicino e mi stia dando il proprio appoggio per guarire. Oso e sfido ancora la sorte: oggi penultima prova generale per  sfilata abiti spose. Tengo sempre presente la frase che ho sempre fatta mia” lo  spettacolo deve continuare” a meno che io non sia dentro ad un lungo e stretto contenitore di legno lucido. Sfoggio smalto, trucco., trecce, camicia colorata e rossetto acceso e vado incontro al destino!  Butto nel wc le paure di rimanere invalida, butto chi non mi ama, butto tutta l’ipocrisia che seminiamo nel mondo.  Butto sempre nel wc chi fa finta di non vedere e di non sentire, chi non si gira mai indietro, chi non mi sorride e chi fa del male agli indifesi. Chi amo? Per ora a questa domanda non so rispondere, ci penserò con calma. Dopo tutto la risposta non è  così  scontata. ..

image