Questa “pataglia” sempre addosso..

Oggi sveglia alle 6.45, Alice inizia a prendere l’autobus e x mangiare almeno una fetta di pane con la nutella si deve svegliare tutta la casa, cioè la sottoscritta x preparlae preparare x lei la merenda. Lo potrebbe fare benissimo mio marito, ma piace anche a me  esserci in uno dei momenti dove siamo presenti tutti e tre. X fortuna che mi addormento molto presto la sera, intorno alle 9.20, 9.45 quando va bene! Non mi bastano mai le ore notturne, e anche il pisolino pomeridiano vorrei allungarlo, ma poi sono rimbambita x tutto il resto del pomeriggio! Si comincia già dal mattino presto a dire ai componenti, in genere quelli giovani,  “Dai su, fai presto, perdi il tram”! Su, dai lavati viso e denti, mangia, bevi, hai fatto la cacca?  Non ti perdere con quello stronzo ( il cellulare!) Già attaccato alla persona come fosse una parte del corpo. E infatti come dice Fedez, “si fa a gara a chi ce l’ha più grosso…). Il ritmo dell’estate ancora non è andato via, ed Alice fa un po’ di fatica a svegliarsi, ma devo dire che è abbastanza brava! Poi i due si vestono, io no, ognuno davanti alla propria colazione, ognuno in silenzio con i propri pensieri, molti sbadigli circolano ancora nell’aria! Qualcuno con le proprie medicine, le proprie vitamine, gli occhiali x la vista( oramai li abbiamo tutti e tre..). Ognuno con le proprie tenaci abitudini, io ad es. Appena sveglia ho bisogno di lavarmi i denti immediatamente… tutti noi con i  propri sempre identici gesti, chi un pezzettino di TV, chi il giornale…. Finalmente ora i 2 se ne sono andati ed io, nel silenzio scrivo, cosciente di non scrivere ancora bene come vorrei, ma mi impegno e devo farlo! Sono in attesa di iniziare il mercoledì, ho ancora la camicia da notte addosso, alias la  pataglia. Mi piace quel senso di notturno e di riposo che una banale camicia da notte mi trasmette, certe giornate vorrei rimanere in pataglia tutto il giorno! Come una bimba con il suo ciuccio, come una protezione, un senso di materno e di coccole delle quali sono ancora carente. La camicia da notte, il pigiama, la maglietta bianca che qualcuno usa al posto del pigiama, i soli boxer x i PIÙ calorosi ( ma esistono ancora gli uomini calorosi?) sono indumenti privati, intimi che ci accompagnano durante le ore del riposo, quando ciondoliamo x casa e non sappiamo ancora quali abiti indossare per iniziare la giornata. Mi devo decidere, tolgo la mia pataglia che sa di bagnoschiuma e delle creme che uso la sera e a malincuore, vado a vestirmi. Oggi non ne ho proprio voglia di muovermi da casa, ma c’è il sole e quindi più tardi, quando l’aria sarà calduccia, andrò a camminare. Ripongo la mia pataglia sotto al cuscino x ritrovarla più tardi x il pisolino pomeridiano. Buon inizio di giornata a tutti!