Le infedeltà maschili: senza o con nuova prole. Prima puntata.

Avevo il forte desiderio da tempo memorabile, di approfondire ed affrontare questo tema di cui nel titolo più sopra, con persone Giulietta Masina on the set of Federico Fellin...

che sapranno gestire e comprendere al meglio i miei pensieri e le mie riflessioni. Riflessioni profonde, domande alle quali non ho dato tutte le risposte, o se ne ho trovata qualcuna, essa non mi soddisfa appieno. Sappiamo per certo dalla notte dei tempi, che l’uomo e questa volta intendo Uomo, soggetto singolare maschile, è portato a rivestire i panni del cacciatore o corteggiatore, noi bambine,  quello della facile preda. Sin dalla più tenera età, siamo state ammaestrate e indottrinate, a sederci con le gambine strette e ben chiuse, dobbiamo fare le brave, starcene a casa a fare l’uncinetto, crescere i figli, preparare cibi succulenti, esaudire il compagno nelle sue richieste sessuali, a volte a noi non gradite. In teoria, anche se siamo negli anni duemila, a notizia certa di tradimento subito e conclamato, per il bene di non si sa chi, qualche donna decide di non reagire in nessun modo, ma digerire, con l’ausilio di un liquore digestivo robusto, comportamenti maschili, non consoni ai patti di fedeltà e rispetto reciproco, scambiati in quel dì di festa. Nei decenni,in tutti i Paesi del mondo e in ogni ceto sociale, si è potuto osservare, leggere dai media o assistere di persona, a tradimenti ai danni di Donne esemplari e molto intelligenti. Queste donne,  non solo hanno accettato che il proprio uomo pratichi sesso non nel talamo nuziale,  ma sono arrivate addirittura ad accettare, i figli derivanti dalle altre unioni non ufficiali. Credo che ci siano tradimenti e tradimenti, fermo restando che chi mette le corna comunque vada ha tradito le promesse, però ci sono conseguenze altamente delicate quando l’infedeltà non è un atto sessuale fine a se stesso, ma lascia dietro, anzi mette davanti ai due amanti la nascita di un innocente creatura. Capiremo bene che la situazione è delicata, gli equilibri sono di cristallo, perché l’inconfutabile prova del tradimento è visibile agli occhi di tutti, con la gravidanza “dell’altra”. L’ altra, il terzo o quarto incomodo o donna scomoda, donna che non mi sento assolutamente di condannare o giudicare, oppure chiamare con il fin troppo facile appellativo di “rovina famiglie”. Ricordiamoci sempre il vecchio detto ”Per costruire un fossato ci vogliono due rive”, quindi per fare un figlio occorrono un uomo e una donna, chi si accoppiamo insieme. Questo tra tutti i tipi di tradimento, credo sia il più grave ed importante, ma la storia e gli avvenimenti ci insegnano che anche in questi casi, la moglie, spesse volte, non fa nulla di eclatante per punire il fedifrago. Non lo prende a pugni e a cazzotti, non gli recide il membro, (anche se qualche volta è avvenuto ndr..)  ma rimane al suo posto, nella loro casa, svolgendo il noto ruolo di moglie, usando il cognome del marito, aspettando con pazienza, che “passi a nuttata”. Continua a leggere “Le infedeltà maschili: senza o con nuova prole. Prima puntata.”