Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Corteggiatori si nasce: prologo.

Cercherò di studiare e di illustrarvi i vari comportamenti ed azioni di una rara categoria di uomini in via d’estinzione: il corteggiatore doc. Purtroppo assistiamo da secoli  e ne siamo consapevolmente vittime, che il signor corteggiatore d’altri tempi non esiste più, non c’è, non si trova nemmeno al supermercato. Non si può comperare, non si può ordinare on line o meglio, mi correggo, non sono più oggetto di svendite o di tre per due, sono spariti e si sono stancati di avere noi per compagne.Noi donne fisarmoniche infinite, perennemente arrabbiate, scocciate e stanche per il troppo lavoro svolto dentro e fuori casa. Esistono ancora i gigolò, si spacciano per “badanti nerboruti per donne ricche e sole”, calendario-pompieri-di-new-york-2011-bellezza-L-YLxXWG

ti corteggiano a meraviglia, proprio come desideriamo noi, a suon di euro però! Ti fanno sentire unica ed indispensabile, la sola donna sulla faccia della terra che riesca a farli sentire uomini e non caporali, agiscono a comando nostro, come robot, pilotati dai nostri occhi e dalla capienza dei nostri risparmi. A parte questi manichini rimanendo su una linea normale di buon gusto e di vera conquista, il vero, grande corteggiatore con le C maiuscole, colui che ci aveva ai suoi piedi dopo un lavoro immane, ricoprendoci di tutto ciò di cui abbiamo bisogno, visoni e diamanti compresi, non è più vivente. Si è trasformato con il tempo e con le mode, è lui che pretende di essere corteggiato e “preso”, per la gola e per altro. Ha constatato e compreso che è un lavoro da certosino conquistarci e portarci a “ninin”, è troppa la fatica di conquistare una Donna, con la crisi che c’è e le pretese che abbiamo noi, i figli da far studiare sino a sessant’anni e le case da mantenere, ha ben pensato di sparire dalla circolazione e ritirarsi in convento. Tanto lì, mal che vada, una donna che sta facendo praticantato e non sa ancora se prenderà i voti oppure no, la trova sempre. Si è accorto che noi donne non ci accontentiamo più di andare a mangiare una Margherita senza mozzarella e le pensioncine a due stelle di Pinarella di Cervia, ci stanno un po’ strette. Ammettiamolo amiche mie, chi di noi non vorrebbe andare su di una Porsche cabrio a Cannes a prendere un caffè macchiato tiepido, nel fine settimana? Come diceva la povera e splendida Marilyn, i diamanti sono i migliori amici delle donne e mio zio aggiungeva, che è meglio piangere dentro ad una Rolls Royce che su di un pullmino dell’azienda dove lavorava in cassa integrazione. Mah! Vallo a capire, fatto sta che anche i virili corteggiatori, rari e perfetti, non ci sono più, siamo riuscite ad estinguerli come si fa con un mutuo o con un debito. Mi mancano molto, quelle telefonate a gettone, quegli inviti alla festa di compleanno con le tartine e la fettina di uovo sodo, mi manca l’apertura della portiera della Dyane blu e  darmi il braccio, per la passeggiata domenicale al Parco Fola alla domenica pomeriggio. Me ne farò, come voi una ragione e comincerò a stilare un elenco dettagliato e comprensibile, proprio come si fa con i remigini. Si inizia dalla A come ape per finire con la Z, come zaino. Nostalgiche come siamo, curiose e bramose di rivedere com’erano fatti, per ricordare i bei tempi andati, potremmo recarci al Museo preistorico o nelle catacombe romane per appurare se qualche resto è rimasto e studiare com’era fatto, che cosa lo contraddistingueva dai simil corteggiatori di oggi. Siete pronte per impararne ogni sfumatura ed aspetto latente e soprattutto riconoscere per tempo ed evitare le volgari imitazioni dell’originale. Mi racconterete se anche voi, per caso nel corso della vostra vita, sino ad oggi, avete mai avuto a che fare.(continua)