Ma dove vai se la password non ce l’hai?

Questa volta l’ho combinata proprio grossa! Ci hanno messo in condizioni di avere una password, un Pin, un account, una parola chiave, un codice, per tutto ciò che facciamo quotidianamente. La maggior parte delle attività che vengono da noi gestite con un cellulare o con un computer, richiedono la maledetta password, tradotta in italiano parola d’ordine o codice d’identificazione. Il nostro cervello, in genere normo dotato, cioè non siamo parenti di Einstein ma nemmeno lontani parenti, non può ricordare tutto in qualsiasi momento, uno può anche essere in un momento di stanchezza e confondere il pin del bamcomat con quello del telefono. Per cui dopo 3 tentativi l’automa ti mangia o risucchia la tessera bancomat e tu stai lì come una pirla e ti chiedi dove hai sbagliato. Sempre x via del fatto che siamo umani, la nostra memoria potrebbe vacillare e non ricordare più la malefica parolina. Che può essere alfanumerica, solo numeri o solo lettere, minuscole e maiuscole, fatta di punteggiatura, mista panna….ci manca che inseriamo le emoticon e siamo a posto! Ebbene….il canale on line dove di solito pubblico i miei oggetti da vendere e dove ho sempre in corso delle trattative, ad un certo punto, non so che cosa sia successo, ma mi ha chiesto di fare il “login”. Panico totale: sono andata nel pallone e non mi sono più ricordata la password. Ho provato con tutte le date di nascita, andando a ritroso sino ai tris nonni, i nomi dei figli, i miei santi preferiti, ho inserito “merda, merdaccia e tutti i derivati” che metto quando sono molto arrabbiata…insomma un disastro apocalittico! Non me la ricordo, non ci riesco e piu’ ci Provo peggip é! Ho scritto ai gestori di tale sito non so quante mail x farmi aiutare, ma dicono (ed io ma soprattuttp mio marito non ci crediamo) non sono in grado di farlo! Sono 2 settimane che aspetto di riprendere la mia piccola attività, mentre ho scritto alla TELECOM, mandando fotocopia dei miei documenti di riconoscimento nell’attesa che mi forniscano una password provvisoria che dovrò immediatamente cambiare. Sono incazzata nera, avevo alcune richieste di acquisto dei miei oggetti che andranno sicuramente perse, e i gestori del sito affermano che non riescono ad aiutarmi! Quando aprii il mio account, facendo il LOGIN con mail e password feci l’errore di non trascrivere i codici. Di solito lo faccio, ma quella volta presa dalla fretta non ho scritto nulla!! D’altronde la memoria che avevo e vi assicuro che era elefantiaca, comincia a vacillare e abbiamo in testa troppi numeri per ricordarli tutti. Davo un’occhiata alla mia lista e se penso che un tempo bastavano qualche gettone per telefonare ed un’agenda dove annotare a biro i numeri di telefono, mi sento male! A volte stra maledico la tecnologia tutta perché ci costringe ad essere schiavi di numeri e lettere, quando i nostri cervelli sono già colmi di migliaia di altre informazioni. Parto al mattino con l’accensione del cellulare e chiede il pin, accendo il tablet e chiede la password, guardo il mio estratto conto on line e chiede account e password, vado a fare la spesa e x usare la FIDATI ORO(ESSELUNGA) chiede il pin, nei canali di vendita password, pin e altro, per regolare i termostati una sequenza di numeri che non finiscono più, ma dove andiamo a finire? Secondo me tra poco ci chiederanno la password anche x andare in toilette e se ci scappa forte non dico la pipì, ma la cacca vera e propria e non ricordiamo la passwword….beh vorrà dire che ce la faremo addosso!