Ho rotto il cellulare, fine della dipendenza.

Quest’oggi mi è caduto di mano per l’ennesima volta il cellulare e per cause ovvie, a furia di cadute è passato a miglior vita.Un segno inequivocabile del destino? Ho deciso di non farlo più riparare, mettendolo nella cesta dei giochi di mia figlia. Dopo alcune ore di silenzio irreale, realizzavo che mi sentivo smarrita, sola, abbandonata a me stessa, in balia di chissà quali fantasmi e pensieri nefasti. Sentivo l’ansia salire: per scelta non abbiamo più la linea fissa di casa, ma tutti, o quasi, usiamo questo marchingegno elettronico che viene considerato indispensabile al pari di una compressa per il cuore. Continua a leggere “Ho rotto il cellulare, fine della dipendenza.”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito