Piacere! Io sono un water(e la storia prosegue..)

Settimo capitolo: Lingerie da urlo!

(Capitolo riservato ai soli adulti con cuore e altri organi perfettamente in ordine, pena un infarto da Nobel)biancherialingeriedaurlolingerie.
L’ho pensato giorno e notte quel completo intimo da prima notte di nozze.L’ho sognato per una vita: io con addosso solo un water, venivo spogliata di brutto dal marito che stanco di essere da me sessualmente rifiutato perché si dice che si deve arrivare vergini alle nozze,usava martello e scalpello per togliermi di dosso reggiseno e slip.Altro che strappare l’intimo con i denti,! Altro che distruggere le calze a rete con le unghie dei piedi! Se il completo è di ottima marca, cioè la ceramica è buona, a volte potrebbe servire anche il martello pneumatico. Mi risvegliavo madida di sudore ma con mia grande soddisfazione ho visto il tutto nella mia mente disegnato e perfettamente realizzato. Il reggiseno dovrà essere a pieghe confezionato e cucito con la carta igienica rosa, i seni verranno così appoggiati nelle due tazze con naturalezza estrema. I coperchi saranno in pura seta ed in genere si presenteranno abbassati; i porta capezzoli due piccoli pitali da notte le spalline due catenelle per azionare lo sciacquone. Catenelle realizzate all’uncinetto fermate con un nastrino, ed i gancetti appositi in oro e brillanti, con la scritta al centro della schiena ”aprimi subito”.
In questo modo si alzano i coperchi, si tolgono i pitali, si liberano i seni e voilà! Se il fidanzato non presta attenzione e non copre il viso con un elmetto, si troverà catapultato a terra per l’urto violento che i seni, liberi e di solito arrabbiati, gli procureranno. Se li troverà stampati in viso ricevendo un paio di schiaffi al naturale, schiaffi di carne, ma pur sempre sberle. Continua a leggere “Piacere! Io sono un water(e la storia prosegue..)”