Ci dev’essere per forza sempre un motivo?

Io sono una tipa che rimurgina spesso sulle cose, una macina di pietra che gira e rigira sempre sulla stessa farina per mesi ed anni. Sino a che questa diventa polvere secca nemmeno buona x concimare un campo! Cerco da anni le risposte, che prima mi faccio con insistenz, pretendendo di cambiare le risposte e le domande che mi faccio di continuo, sempre le stesse, delle quali conosco le risposte alla perfezione. So che piega hanno preso gli eventi passati, non dimentico mai nulla e nonostante i 53, la mia memoria è sempre di ferro e ricordo cose che invece mio marito ed i comuni mortali attorno a me hanno dimenticato da un bel pezzo! Credevo fosse un dono,  la memoria elefantiaca che mi ritrovo,  cosi’ come la fantasia che possiedo in abbondanza e che sfrutto x scrivere i miei racconti e i miei libri…invece a volte si rivela solo una croce pesante da portare perché oltre alle cose belle, ricordo tutte le brutte NEI minimi particolari e quelle fanno veramente male!  Che cosa spero di ottenere così facendo? Anche se penso e ripenso, “strolgo” mescolo, mi faccio venire il mal di testa, cambio gli addendi e nella mente faccio la malora, il risultato è sempre quello e ritorno sempre là al punto di partenza. Sono un po’ stupida credo che pensiate in questo momento! A voi capita mai di pensare sempre al passato??Soprattutto per quanto riguarda il mio passato, non posso certo cambiare ciò che è stato e ciò che io nel bene o nel male decisi di fare. Cerco sempre un motivo scatenante, IL MOTIVO che mi ha portato a scegliere x una strada piuttosto che x un’altra? Come se ci dovesse essere x forza di cose, un motivo scritto e pensato a tavolino. Non riesco ad accettare il fatto che spesso le cose succedono perché devono succedere ed in quel momento non ci è concesso fare altrimenti. Mi scappa un po’ da ridere per non dire da piangere quando si parla di “libero arbitrio o di scelte fatte in completa libertà “. Anche su queste frasi si apre un mondo e bisognerebbe discernere bene ciò che possiamo fare da ciò che vorremmo fare, se dipendesse solo da noi. Non so se la vedete  come me, ma soffermatevi a pensare quante azioni e quante scelte sofferte, avete dovuto fare nella vostra vita, in virtù qualcosa o qualcuno che non siete VOI STESSI.

 Con il senno e la maturità di oggi, le rifareste uguali, o se fosse in VOSTRO POTERE, cambiereste il corso degli eventi e ciò che avete fatto? Mentre ci pensate con attenzione io chiudo le imposte perché  sta iniziando il diluvio universale tipico di Cervarezza! Aspetto VS gradite impressioni sincere e che vengano dal 🎈🎈♥️♥️♥️♥️♥️