Un furto preparato.

ieri con la pulizia della cucina si è conclusa anche la prova della nuova signora che avrebbe dovuto aiutarmi nelle faccende domestiche. L”altra, molto brava, precisa ed onesta, dopo una estate di assenza per ferie al suo paese , é tornata con un grosso problema di salute. Motivo per cui mi sono ritrovata con la casa piena di piccolissimi calcinacci e polvere anche dentro i bagno schiuma, grazie ai lavori in muratura effettuati dal sant’ uomo! casa enorme,distribuita su 4 piani, polvere + residui di calcinacci = casa orrendamente sporca! Mi sono fatta consigliare da un’ altra donna delle pulizie che veniva anni addietro e me ne ha consigliata e referenziata una che a suo dire, era veloce, brava, precisa, puntuale.

( il.mio articolo tagliato in piu’ parti, pubblicato ieri anche su DONNA MODERNA”, l’originale é sul blog.). tale signora di bell’aspetto, 55 anni, leggins strappati ed aderenti, truccatissima, unghie pittate con brillantini…insomma a prima vista pareva che lei fosse il datore di lavoro ed io ancora in pataglia alle 7.30 del.mattino, la donna scarmigliata che va a fare le pulizie

Soprassiedo sull”aspetto fisico, spesso l’abito non fa il monaco e mi attengo ai fatti. il primo giorno pulitura approfondita del bagno più grande, le camere da letto, scale e bagno al primo.piano. Tutto eseguito con la massima cura e precisione millimetrica come ddesidero io. Il giorno dopo, app.to x la pulizia generale e particolareggiatadella cucina, fuori e dentro.i cassetti e gli sportelli, lavaggio di tutte le mie collezioni, cambio mollettoni iinterni….insomma quella pulizia che si fa 1 o 2 volte al.massimo in un anno. Fino alle 11.30, tutto procedeva con regolarità e precisione quando ad un certo punto mi sovviene di fare una cosa che non ho mai fatto con nessuna donna delle pulizie da che ho bisogno di loro percio’ da decenni orsono!

Chiamatelo presentimento, presagio, odore di truffa, sentore che qualcosa in quella donna da lap- dance non andava, ho fatto la prova del 9 anzi! La prova del 50( Euro), lasciandoli cadere casualmente sotto ad un termosifone. poi ho proseguito nelle.mie attività, lei nelle sue, attendendo il momento auspicato che lei mi dicesse” Fabiana, le sono caduti 50 €, eccoli qua!” Macche’, silenzio totale con un certo nervosismo nell- aria che si tagliava con il coltello. sono stata zitta sino al momento di congedarla, e con sangue freddo e determinazione lw ho chiesto di restituirmi i.miei 50 Euro. Non ha nemmeno tentato di negare, ha detto che ha avuto una ” tentazione” e che era la prima volta….Non vi dico l’imbarazzo e la delusione, la scena” penosa e triste” il doversi scusare di un gesto che le é costato un posto di lavoro, che é tornata dal suo paese senza soldi e che non sa perché il diavolo tentatore, l’abbia tentata.. Al secondo giorno di prova ha rubato ( non vedo altro termine adatto!) 50 €, se la tenevo e mi assentavo da casa, cosa avrebbe fatto? Che triste e misera situazione amici..