Il corteggiatore per errore.

 LETTERA  S COME  SANPIETRINO/STALKER

Questo tipo di corteggiatore è molto duro da digerire, se non ci accorgiamo in tempo di che cemento è fatto, siamo rovinate per sempre. In genere parte alla conquista con i suoi compari “SANPIETRINI”, pur non facendo parte dell’ordine dei seguaci del povero San Pietro. Egli ha una carnagione grigiastra, non omogenea, è tozzo, quadrato o rettangolare di fisico, ha diverse sporgenze qua e là appuntite. Tra tutti i corteggiatori per errore già conosciuti, questo è inconfondibile per  quell’odore di sabbia e cemento che si porta addosso fin dalla nascita. Quando piove il suo corpo emana effluvi di strada bagnata,  ed attira in questo modo le sue prede: cerca di stare all’aperto più che può quando piove impregnando corpo e mente di acqua piovana. A qualcuna piace l’odore in questione È sui gusti non si discute, ma il più delle volte questo aroma soprattutto se annusato al mattino a digiuno, potrebbe far venire la nausea.  È molto rigido nel camminare, rigido di regole e di comportamenti, rigido nello sguardo puntato sempre nella stessa direzione e x via di quel suo fisico cementato, difficilmente riesce a presentarsi senza abiti alle dolci singles in modo tale che possano controllare il prodotto nel suo insieme. Inutile dirvi, che le rigidità le ha ovunque e purtroppo per lui! si notano sempre, dando adito che egli sia un maniaco sessuale. Essendo un uomo tutto d’un pezzo è il caso di dire che  se si togliesse quel grigiastro color sasso che ha in viso, facendo qualche lampada abbronzante potrebbe avere una chance di fidanzarsi con una ragazza che riesca ad ammorbidirlo. Ma le ragazze seppur zitelle o singles come si dice oggi, stupide non sono e notando quella sua perenne ed eterna erezione cementata, non sono sicure del suo amore. Non riescono a capire se gli piacciono così tanto, se a lui piacciono tutte purché respirino, o se ha una malattia importante ed ingombrante. Il nostro esemplare quasi estinto per colpa dei martelli pneumatici, se va al primo appuntamento cammuffa il suo rigido corpo con delle imbottiture di gommapiuma, in modo tale che le farfalline se lo abbracciano sentono un po’ di morbidezza e non si accorgono subito dell’inganno. Sono guai invece se tenteranno di baciarlo, avendo egli stesso la lingua squadrata in marmo rosa di Carrara. Quindi freddissima come quella con un morto, lunga come una lapide, liscia come il top della mia cucina. Sta a loro a quel punto decidere se continuare nella fase della conoscenza e dell’apprendimento per decidere se proseguire oppure no in questa rigida, dura, ferrea, determinata e cementata unione. Badando bene che a lui non venga in mente di farsi unire con cemento a presa rapida a lei, affinché morte non li separi mai più. Stiamo attente ragazze perché questo qua è un tipo che non molla, se si avvicina difficilmente si stacca e non ci farà mai respirare: ricordiamoci che quando va all’attacco ci sono con lui gli altri corteggiatori Sanpietrini che in caso di bisogno spruzzano un poco di cemento sulla preda di turno, per non farla scappare più! Attenzione dunque alle imbottiture morbide, tastare ed accertarsi per  bene prima di dire “sì, lo voglio”. Meglio una single oggi che un Sanpietrino per sempre!