Di pizza & di Sanremo.

Di primo acchito si direbbe che i due sostantivi cozzano tra di loro, oppure si può dire che c’entrano come le pesche a gennaio o i cavoli a merenda. Vediamo il perché.  Ho dovuto prendere l’auto oggi ed eseguire parecchie commissioni rimaste indietro, causa forza maggiore. Il lavoro non si puo trascurare es il resto nwmmwno.  Non amo guidare, ma lo faccio perché devo farlo. Se potessi assumere un autista giovane ed aitante che guidi al mio posto. Non essendo pero’ ancora arrivata l’ora del badante, devo farlo io e cercare di farlo x davvero, dal momento che quando guido faccio di tutto….meno che guidare. Sono un’incosciente e lo so, ma se proprio proprio dovessi scegliere un bel badante aitante, sceglierei uno di questi due…

Magari quello di destra,  che mi par di conoscere. Arrivo al dunque, mentre faccio finta di guidare ascolto la radio, mi fa compagnia e ho programmate le mie stazioni preferite. Ma oggi ragazzi, un disastro, una maledizione,  un’epidemia Sanremitica in ogni radio, compresa radio Maria e radio padana. Non ci si crede! Eppure la catena l’ho diffusa,  Sanremo non lo guardo nemmeno di striscio, ho fatto ostracismo..ma nulla! Oggi solo Sanremo,  le canzoni, gli abiti, la voce di Carlo Conti che pensava solo al compleanno del “su figliolo,  che oggi compie 3 anni…”. Maria de Filippi che pareva quasi una donna ieri sera dicevano alle radio. L’avevano vestita ed agghindata per le feste, ma la voce non son riusciti a modificarla. Comunque la salvo, perchè se è vero che non ha voluto compensi,  l’approvo! Così a uria di cambiare stazione mi sono stancata e ho deciso di ascoltare il CD del mio vicino di casa, Luciano Ligabue.  Che è molto meglio delle canzoni di Sanremo…

Proseguo senza ordine e arrivo a stasera, ore 17.30 precise,  ora nella quale come ogni mercoledì, impasto quel kg di pizza per la famiglia, che tanto piace a figlioli e marito. (ZUPPIERA E PIATTO DA TORTA BAVARIA, ANNI 1945, SERIE “REGINA”, Prov. Metterteich)..

  Metto il tagliere di legno sul tavolo, tiro fuori dal cassetto la cannella (mattarello ndr) , dispongo in ordine religioso acqua, sale, lievito, zucchero, Mutti, mozzarelle, origano,  robot e bicchiere dosatore.  Poi faccio per prendere l’ingrediente base, cioè la farina di patate e mi accorgo…..che non ne ho più in dispensa!

Si sono fatte le 18 intanto…penso e ripenso a come rimediare l’errore,  accendo la radio per concentrarmi sul da farsi.  Ancora il corollario sanremese ovunque! Anche radioitaliasolomusicaitaliana mi ha tradito! Non ne posso più, basta Sanremo, non ho la pizza fatta in casa?Mi arrendo 


ed allora x stasera faccio un azzardo e la ordino via telefono. Arriveranno tra poco belle calde e gustose,  nel contempo i cantanti si stanno vestendo e preparando.

Auguri e che i canti proseguono!

Annunci

1 Comment

  1. pericolo pubblico per strada… 😀
    Mi sa che hai fatto apposta mancare l’ingrediente base, così c’era la scusa valida per pizze già pronte per l’uso 😀
    Fabiana, dimentichi come nella settimana sanremese da sempre si ascolta e si vede il festival. Ma non solo. Anche dopo per almeno due settimane.
    Questo avveniva negli anni cinquanta, sessanta,… la conta si fa lunga

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...